Archive | aprile 6th, 2017

AGRIGENTO – La Cassazione rigetta il ricorso della Procura. L’Avvocato Arnone non andava arrestato

La Cassazione ha rigettato il ricorso della Procura della Repubblica di Agrigento e ha confermato il pronunciamento del Tribunale del Riesame di Palermo, presieduto da Antonella Consiglio, che lo scorso 28 novembre 2016 ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare e ha disposto la scarcerazione dell’avvocato agrigentino Giuseppe Arnone, arrestato il 12 novembre per presunta estorsione. La Cassazione ha ritenuto, come il Riesame, carenti gli indizi di colpevolezza, confermando le motivazioni addotte dallo stesso Riesame secondo cui: “Le qualificate modalità di esecuzione della condotta in contestazione (quindi l’estorsione), ad avviso del Tribunale non consentono di ritenere il quadro indiziario neanche del delitto di esercizio arbitrario delle proprie ragioni. Una condotta di transazione veicolata tra 5 avvocati e una richiesta di denaro avanzata e soddisfatta con assegni circolari, peraltro posta in essere da un avvocato penalista, non appare certo univocamente sintomatica del dolo richiesto dalla norma, non solo quella di cui all’articolo 69 del codice penale, ma anche quella di cui all’articolo 393 del codice penale sull’ esercizio arbitrario delle proprie ragioni.” E i giudici inoltre ritengono che i giudici indaganti e decidenti abbiano ignorato totalmente la norma del Codice civile che disciplina la transazione e che prevede la transazione anche per prevenire liti o contenziosi ed evitare che arrivino avanti ad un Tribunale. L’avvocato Arnone commenta: “Manifesto fraterna gratitudine per gli sforzi dei miei difensori, in primis Arnaldo Faro, vigorosamente e assai incisivamente presente in Cassazione, nonché per gli avvocati Daniela Principato e Carmelita Danile, che pure si sono spesi senza risparmio nelle fasi precedenti,anche quando sono stato in una cella carceraria.”

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza0 Comments

OPERAZIONE “PUSHER 2” – Droga e armi nell’ennese, 11 arresti [VIDEO]

Sono state arrestate undici persone ed effettuate 40 perquisizioni dagli agenti di polizia tra Leonforte, Piazza Armerina e Nicosia nell’Ennese. In totale gli agenti hanno sequestrato 1,6 chili di marijuana, 97 grammi di hashish, 87 grammi di cocaina, 8 flaconi da 20 millilitri di metadone, ma anche 53 cartucce. L’operazione è stata denominata «Pusher 2» con l’obiettivo di contrastare lo spaccio delle sostanze stupefacenti e psicotrope nella provincia di Enna.

Tra gli arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e per detenzione di armi e munizioni ci sono: Amodeo Napoli, Alessio Sarda, Filippo Pergola, Natale Cammarata, Eros Reale, Sudano Cristian, Antonino Agnello, Andrea Cantoni, Luigi e Francesco Corvaia, Salvatore Intile. Sono state denunciate 9 persone per detenzione spaccio di droga, mentre altre tre per reati inerenti le armi e le munizioni. Sono state segnalate amministrativamente cinque persone per uso personale di sostanze stupefacenti.

Amodeo Napoli è stato arrestato a Piazza Armerina per detenzione ai fini di spaccio di cocaina, dal peso di 5,8 grammi e di 1,5 grammi di hashish. Napoli si trova ai domiciliari. Alessio Sarda è stato arrestato a Piazza Armerina per detenzione ai fini di spaccio di 33,2 grammi di marijuana e 2,8 grammi di cocaina, parte suddivisa in involucri. Sarda è ai domiciliari. Filippo Pergola è stato arrestato a Leonforte perché colto in flagranza di trasporto e detenzione ai fini spaccio di 517 grammi di marijuana.

Natale Cammarata è stato arrestato per detenzione ai fini spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana, per complessivi 8,1 grammi. Ultimate le formalità di rito, i due uomini sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. Eros Reale è stato arrestato a Leonforte per detenzione al fine di spaccio di 595 grammi di marijuana, e spaccio di 5 grammi di marijuana. Reale è stato portato nel carcere di Enna. Cristian Sudano è stato arrestato a Piazza Armerina per detenzione, ai fini di spaccio di marijuana per un peso complessivo di 372 grammi. L’uomo è stato portato nel carcere di Enna. Antonino Agnello è stato arrestato a Barrafranca, perché colto nella flagranza di detenzione ai fini di spaccio di 77 grammi cocaina. L’uomo è stato portato nel carcere di Enna. Andrea Cantoni è stato arrestato per avere detenuto ai fini di spaccio, presso la sua abitazione, 95.9 grammi di hashish. L’uomo è agli arresti domiciliari. Luigi e Francesco Corvaia sono stai arrestati a Piazza Armerina per detenzione di un’arma clandestina, costituita da più tubi di acciaio, tra loro interposti e lavorati, idonei a costituire un’arma da fuoco, ed in particolare ad esplodere cartucce calibro 12. I due sono stati posti agli arresti domiciliari.

Salvatore Intile è stato arrestato a Piazza Amerina per detenzione di un’“arma clandestina”, verosimilmente una P38 canna lunga, priva di matricola, priva di tamburo, perfettamente funzionante nei congegni di scatto. L’uomo aveva anche 14,5 grammi di marijuana pronti per lo spaccio. L’uomo, dopo le formalità di rito, è agli arresti domiciliari.

Postato in Cronaca, ENNA, In evidenza, Video0 Comments

PALERMO – Omicidio Fragalà, la Procura chiederà giudizio immediato per i sei indagati

Il Riesame ha respinto le istanze di scarcerazione di Antonino Abbate, Salvatore Ingrassia, Antonino Siragusa, Paolo Cocco e Francesco Arcuri, accusati dell’omicidio di Enzo Fragalà, l’avvocato palermitano ucciso a bastonate vicino al suo studio il 23 febbraio del 2010. L’unico ad aver rinunciato al riesame è stato Francesco Castronovo, arrestato con l’accusa di essere uno dei killer.

E intanto, la Procura di Palermo chiederà il giudizio immediato per le sei persone coinvolte che potrebbe consentire di saltare la fase dell’udienza preliminare. Fragalà sarebbe stato ucciso induceva i suoi assistiti a collaborare con gli investigatori, una linea che Cosa nostra non avrebbe «gradito». Gli assassini avrebbero avuto l’incarico di dargli una lezione che doveva servire a tutta la categoria forense. Ma l’aggressione fu tanto violenta e brutale che il penalista perse la vita.

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMO0 Comments


Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

aprile: 2017
L M M G V S D
« Mar    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98