Archive | agosto 9th, 2017

LICATA – Passa la mozione di sfiducia: Angelo Cambiano non è più Sindaco

“Credo che abbiano i numeri per sfiduciare”. Alle otto di sera di quello che è stato il suo ultimo giorno da sindaco, nell’aula del consiglio comunale di Licata, Angelo Cambiano, il sindaco “demolitore”, come lo hanno ribattezzato per la sua fermezza nel far abbattere case e ville dei suoi concittadini che sentenze ormai definitive hanno giudicato abusive, aveva già capito come sarebbe finita. Tre ore e mezzo dopo, il Consiglio comunale di Licata lo ha sfiduciato con 21 voti, uno in più  dei 20 che servivano. Oltre ai 16 che hanno firmato il documento, la presidente del Consiglio, Carmelinda Callea, i tre consiglieri di «Area Rinnovamento», Giuseppe Federico, Debora Cammilleri e Gianni Morello, ha votato a favore anche Angelo Iacona della lista «Riprendiamo il cammino». Hanno cercato di respingere il tentativo di mandare a casa Cambiano, eletto nel 2015 dopo il ballottaggio, i 6 fedelissimi, i tre consiglieri di «Licata futura», Chiara Ferraro, Giuseppe Scozzari e Baldo Augusto, i tre del «Patto per Licata», Elio D’Orsi, Tiziana Zirafi e Francesco Carità. A questi si sono aggiunti i consiglieri del Partito democratico: Vincenzo Sica e Tiziana Sciria. Al momento della votazione è risultato assente il consigliere Giuseppe Territo. Cambiano ha pagato cosi la sua lotta alle case abusive che da decenni occupano la fascia entro i 150 metri del litorale di Licata. “Mi accusano di non aver fatto arrivare al Comune risorse e finanziamenti, ma non è vero perché ho portato oltre 52 milioni di euro. Il vero motivo lo sanno tutti, qual è non hanno il coraggio di dirlo. Io me ne torno al mio mestiere di insegnante di matematica, ma la politica qui dovrà assumersi le sue responsabilità: quella di dire alla gente che un sindaco che fa niente di più che il suo dovere viene cacciato meno di due anni dopo l’inizio del suo mandato”.
Cambiano che vive sotto scorta, ha già fatto sapere che impugnerà l’atto perché “le motivazioni riportate nella mozione sono solo bugie”. Nei giorni scorsi anche Ficarra&Picone erano intervenuti a favore del sindaco, con un tweet, in cui lo hanno paragonato al sindaco protagonista del loro ultimo film, ‘L’Ora Legale’. “Il film ‘L’ora legale’ sembra rappresentare correttamente l’ attuale società, questo con sincero dispiacere…”. E’ soltanto uno dei post pubblicati sulla pagina di Facebook di Angelo Cambiano. A paragonare su Facebook la vicenda di Cambiano all’ultimo film di Ficarra&Picone è Marco Bartolomeo. Sui social, dalla notte scorsa, sono tanti i post di cittadini dispiaciuti per la sfiducia.

 

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Politica0 Comments

AGRIGENTO – Disposta la chiusura di un bar nella valle per mancanza delle autorizzazioni sanitarie

Il Comune dispone la chiusura, per un periodo di trenta giorni, di un bar ristorante della Valle dei Templi per mancanza delle autorizzazioni sanitarie.

Il provvedimento, dopo la segnalazione dell’Azienda sanitaria provinciale, è stato emesso dal dirigente del secondo e terzo settore del Comune, Cosimo Antonica, e notificato dalla polizia municipale. L’ordinanza, in particolare, è stata disposta per la mancata registrazione della “Denuncia inizio attività sanitaria”.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

AGRIGENTO – Ferragosto 2017, l’appello del Prefetto Diomede:”Niente falò e barbecue”.

“Abbiate rispetto della spiaggia”. E’ questo l’appello lanciato dal prefetto Nicola Diomede, a pochi giorni dal Ferragosto. Nuove disposizioni e divieti, per quella che è una delle notti più lunghe dell’anno. Diomede parla a chi usufruirà delle spiagge, lanciando chiari messaggi: “Falò? Saranno vietati. Soprattutto in questo periodo è davvero rischioso. Le spiagge libere sì, ma con rispetto, la spiaggia pulita per coloro che arriveranno dopo di noi. Ho notato – ha spiegato Nicola Diomede – che già diverse amministrazioni hanno agito comunicando queste prescrizioni, anche questa è una grande rivoluzione culturale da cui non si torna indietro”.

Proprio quest’oggi, in Questura si è tenuta una riunione operativa, utile a disciplinare il corretto svolgimento della notte di Ferragosto. Chiaro l’esito della riunione, per la notte di Ferragosto non sarà possibile accendere qualsiasi tipo di fuoco: no al barbecue sulle spiagge. Vietato montare le tende, installare frigoriferi o utilizzare dei gruppi elettrogeni. Pugno duro, contro i trasgressori. Dalla Questura fanno sapere che: “Si invita la cittadinanza ad adottare forme di comportamento improntate al rispetto delle regole che disciplinano la civile convivenza, mantenendo atteggiamenti rispettosi degli altrui diritti e dell’ambiente circostante”.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza0 Comments

Regione nel caos, il governo “cade” e l’Ars vota la liquidazione di Riscossione Sicilia

Pasticcio all’Assemblea regionale siciliana. Il governo infatti è “caduto” in aula, col voto segreto, sull’emendamento che prevedeva la soppressione della norma per la liquidazione di Riscossione Sicilia, la società pubblica che riscuote le imposte nell’isola amministrata dall’avvocato Antonio Fiumefreddo. La norma è contenuta nel ‘collegatò in discussione all’Ars. Dunque si va verso la liquidazione a meno di nuovi colpi di scena. L’aula è poi stata sospesa; si sta cercando una soluzione per ricollocare il personale di Riscossione nel caso in cui l’Assemblea votasse la norma sulla liquidazione.

Postato in Cronaca, PALERMO, Politica0 Comments

RAGUSA – Si è insediato il nuovo commissario straordinario dell’Asp Salvatore Lucio Ficarra

Si è insediato il nuovo commissario straordinario dell’Asp Ragusa Lucio Ficarra che prende il posto di Maurizio Aricò trasferito all’ospedale ‘Cervello’ di Palermo dopo le polemiche sulla mancata apertura del nuovo ospedale ‘Giovanni Paolo II’ e relativa inchiesta giudiziaria.

Ficarra parlando oggi con i giornalisti ha detto che il suo primo impegno a Ragusa sarà quello di aprire il nuovo Ospedale nel quale comincerà a lavorare dopo la pausa ferragostana. 

Postato in Cronaca, In evidenza, RAGUSA0 Comments

AGRIGENTO – Danneggiati giochi per bambini

Ad Agrigento, e non è la prima volta, sono stati danneggiati i giochi dei bambini alla Villa Bonfiglio, al Viale della Vittoria, e all’Isola dei Giganti, a San Leone. In entrambi i casi si tratta di giochi donati, con meritevole e preziosa generosità, da associazioni e soggetti privati. Il Comune ha affidato i lavori di riparazione. Se ne occuperà l’impresa Pam, al costo di 3.749 euro a spese dei cittadini contribuenti compresi i vandali.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments


Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98