Archive | agosto 10th, 2017

LICATA – Sfiducia Sindaco Cambiano, Legambiente:”Pagina di vergogna”

“La mozione di sfiducia al sindaco Cambiano è una delle pagine più tristi e brutte della democrazia italiana. La politica siciliana ha scritto un’altra pagina di vergogna, perché non ha saputo difendere un uomo delle istituzioni che ha fatto solo il suo dovere”. Lo dice Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia. “Sicuramente se altri sindaci, invece di nascondersi dietro cavilli e rinvii, si fossero comportati con serietà e rigore e avessero anche loro applicato la legge e avessero abbattuti gli abusi edilizi, come fa il sindaco di Carini, Angelo Cambiano non sarebbe rimasto isolato – aggiunge Zanna – E c’è chi adesso, con una encomiabile faccia di bronzo, parla di ‘abusivismo di necessità’ solo per raccattare qualche voto cavalcando il populismo. Ma quante case abusive sono state abbattute a Bagheria da quando è stato eletto tre anni fa il sindaco 5 stelle? Altre nuove pagine di politica vergognosa”.

Postato in AGRIGENTO, Politica0 Comments

Valentina Zambrotta incanta: il bikini è “boombastico”

La moglie di Gianluca Zambrotta, ex campione della Juve, del Barcellona e del Milan, fa impazzire il web: la prova costume è ampiamente superata.

Postato in Gossip, In evidenza0 Comments

GROTTE – Premio “Racalmare” nel centro storico Genius Loci: presentata la commissione

A Grotte, sabato prossimo, 12 agosto, nel centro storico, in piazzetta San Nicola, alle ore 20:30, nell’ambito del premio letterario Racalmare – Leonardo Sciascia, si svolgerà, dalle ore 20:30 in poi, l’evento culturale “Genius Loci”. E’ tutto pronto. Il programma della 28esima edizione del premio letterario “Racalmare – Leonardo Sciascia” è stato definito. Nominata anche la commissione del premio. Già nel maggio scorso , dopo le dimissioni di Dario Cosentino , il Sindaco di Grotte, Paolo Fantauzzo ha designato, quale presidente onorario della commissione, Salvatore Bellavia, tra i fondatori del premio stesso. Adesso è stata nominata anche la commissione della quale ne fanno parte: Nino Agnello, Annamaria Apa, Salvatore Enrico Bellomo, Giuseppina Costanza, Linda Criminisi, Agata Gueli, Lorella Pilitteri, Zino Pecoraro, Luigi Pinto, Giovanna Zaffuto e Mariangela Terrana con il ruolo di segretaria.

FOTO ARCHIVIO

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, In evidenza0 Comments

CANICATTI’ – L’ex Sindaco Scrimali ricoverato in rianimazione a seguito di un incidente domestico

L’ex sindaco di Canicattì, Calogero Scrimali, è ricoverato in rianimazione all’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta. Pochi giorni fa – secondo quanto riporta il quotidiano La Sicilia – l’ex sindaco sarebbe caduto battendo la testa, mentre stava effettuando dei lavori nella sua abitazione di campagna.

Scrimali è stato sottoposto ad un intervento chirurgico a causa di un’emorragia cerebrale. Adesso è ricoverato in prognosi riservata.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

LICATA – Al Comune 25 beni confiscati alla mafia

Al Comune di Licata saranno prossimamente trasferiti 25 beni confiscati alla mafia. Si tratta di terreni e fabbricati, che si aggiungono ai 12 già trasferiti. L’agenzia nazionale per i beni confiscati ha trasmesso l’elenco degli immobili confiscati a seguito di misure di prevenzione eseguite dal tribunale di Agrigento. Il Comune di Licata nel frattempo è lavoro sui progetti per ristrutturare due dei beni confiscati che versano in stato di abbandono, in Corso Brasile e in Contrada Pisciotto.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

Cambiano/ Fiumefreddo: due facce della stessa medaglia

Ferragosto caldo in ambito politico in Sicilia. Forse, le elezioni regionali alle porte, forse, altre situazioni, che meriterebbero approfondimenti, nella giornata di ieri hanno mietuto due vittime illustri. Fino a ieri considerati veri e propri paladini del loro settore, sono stati cancellati , esautorati, come nulla fosse successo dalle loro importanti cariche. Stiamo parlando del Sindaco “antiabusivi” di Licata, Angelo Cambiano e dell’amministratore unico di Riscossione Sicilia, Antonio Fiumefreddo, il cui rapporto con l’Assemblea si è incrinato dopo la pubblicazione sulla stampa dei parlamentari morosi col fisco. Oseremo dire Cambiano/Fiumefreddo due facce della stessa medaglia. Due personaggi scomodi, uno che paga la sua lotta alle case abusive, l’altro, per essersi fatto vedere al fianco dei deputati grillini per un’iniziativa di compensazione dei crediti delle imprese nei confronti dell’erario. Può essere riassunta cosi la calda giornata del 9 agosto 2017, che ha emesso due “verdetti” per usare un termine sportivo, non di lieve entità, che pone riflessioni accurate e profonde di come funzionino ancora le cose in un sistema che ha bisogno ancora di essere elaborato, studiato e perfezionato.  

 

Postato in Cronaca, In evidenza, Politica0 Comments

RISCOSSIONE SICILIA – Antonio Fiumefreddo: “Consumata una vendetta pianificata da tempo”

L’approvazione della norma all’Assemblea regionale che congela la liquidazione di Riscossione Sicilia ha però comportato, in ragione della formazione di un nuovo consiglio d’amministrazione, l’estromissione dell’attuale presidente e amministratore unico, l’avvocato Antonio Fiumefreddo, che così commenta: “E’ stata consumata una vendetta pianificata da tempo, un agguato voluto per punire chi ha osato fargli notare che la legge si applica anche a loro. Lascio Riscossione in attivo, avendola risanata dopo 21 anni di perdite e avendo dimostrato che non ci sono santuari da proteggere. L’Assemblea ha varato una legge contra personam. Naturalmente, è enorme il danno arrecato ai siciliani che regaleranno a Roma circa 1 miliardo di euro l’anno. Il Palazzo è abitato da marziani, nemici dei cittadini, che cercano solo camerieri. L’afa uccide solo d’estate”.

Postato in Cronaca0 Comments

ARS – Governo battuto, addio Riscossione Sicilia dal 2018

Riscossione Sicilia addio, ma con calma. Salta subito invece l’amministratore unico Antonio Fiumefreddo. Lo prevede la “norma-compromesso” approvata in serata dall’Assemblea, dopo che il governo era stato battuto, col voto segreto, su un emendamento soppressivo dell’articolo che prevedeva la liquidazione.

Durante una pausa dei lavori parlamentari è stato predisposta la riscrittura della norma sulla liquidazione. La Regione avvierà le procedure per la liquidazione della società che riscuote le imposte nell’Isola, ma ha tempo fino al 31 dicembre del 2018, perché entro quella data dovrà essere stipulata un’apposita convenzione con il ministero dell’Economia “che assicuri il mantenimento dei livelli occupazionali del personale con contratto a tempo indeterminato in servizio a far data 31 dicembre 2016”.

La norma prevede che “l’incarico di componente del consiglio di amministrazione non può essere conferito a coloro i quali abbiano svolto, nei cinque anni antecedenti, funzioni e compiti di amministratore nella società”. Dunque disco rosso a Fiumefreddo il cui rapporto con l’Assemblea si è incrinato dopo la pubblicazione sulla stampa dei parlamentari morosi col Fisco.

Postato in In evidenza, PALERMO, Politica0 Comments


Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug   Set »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98