Archive | settembre 1st, 2017

CANICATTI’ – Danneggiato un vigneto di pregiata Uva Italia

Nelle campagne tra Delia e Caltanissetta, in contrada Menta, un vigneto di pregiata Uva Italia ha subito un grave danneggiamento. Il proprietario e il conduttore, che risiedono a Canicattì, hanno subito danni per circa 15mila euro, non solo al frutto ma anche alla struttura. Indagini sono in corso.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

REALMONTE – “Minacciava di morte e seguiva in ogni luogo la sua ex”, 40enne arrestato per stalking

 

“Tu qui a Realmonte hai finito di venire…e te lo garantisco io…appena tu vieni…la “piangi” pure capito?…tu la piangi di brutto perchè ti metto sulla sedia a rotelle…”. Erano di questo tenore – secondo le ricostruzioni del comando provinciale dei carabinieri di Agrigento – le frasi che lo stalker diceva alla ex compagna.

A seguito di una celere attività investigativa, i carabinieri della compagnia di Agrigento e della stazione di Realmonte hanno arrestato C. P. G. 40enne, agrigentino, poiché ritenuto responsabile del reato di “atti persecutori”, ossia stalking. I militari dell’Arma, in circa due mesi di indagini, hanno appurato che il quarantenne, “non avendo accettato la fine della relazione affettiva, aveva esternato – sempre secondo l’accusa – pesanti minacce, anche di morte, nei confronti della donna. L’uomo metteva in atto, sulla ormai ex, una pressante ‘azione di controllo’, consistente in continui passaggi, a bordo della propria vettura, nei pressi dell’abitazione della vittima, anche con appostamenti. La donna è stata seguita – proseguono i carabinieri – quasi costantemente durante i suoi spostamenti, tutte attività sfociate in ultimo anche in aggressioni”. Tutto sarebbe accaduto a Realmonte.

Dopo aver ascoltato a lungo la donna, i carabinieri hanno sviluppato le relative indagini, sotto il coordinamento del pubblico ministero Federico Panichi della Procura della Repubblica di Agrigento, ottenendo, in breve tempo, l’emissione dell’ordinanza di custodia cautelare dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

FAVARA – Rissa tra consiglieri, il Sindaco:”E’ avvilente, si scusino”

Due consiglieri comunali di Favara sono venuti alle mani. Entrambi sono rimasti feriti e sono finiti al pronto soccorso di contrada Consolida. 

A commentare l’accaduto è stato il primo cittadino di Favara, Anna Alba: “La violenza non va mai usata in nessun contesto, in nessuna occasione. Ancor più grave  – dice il sindaco – e avvilente è la violenza come tentativo di prevaricazione reciproca all’interno delle istituzioni. Mi auguro che quello che è accaduto oggi, durante una seduta di commissione consiliare, non si ripeta mai più e che i partiti politici ai quali appartengono i consiglieri comunali coinvolti prendano i provvedimenti opportuni. A nome di tutta l’amministrazione comunale condanno qualsiasi logica che porti ad agire con violenza e invito i consiglieri comunali coinvolti a scusarsi pubblicamente con la città”.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza0 Comments

FAVARA – Rissa tra 2 consiglieri al Comune: uno trasportato in ospedale

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale Tenenza che, dopo aver riportato la calma, stanno cercando di ricostruire quanto accaduto e quali i motivi che hanno portato alla scazzottata. Sul posto anche gli operatori del 118 che hanno soccorso i due consiglieri comunali feriti, uno dei quali è stato trasportato al S.Giovanni di Dio di Agrigento.

2consiglieri-rissa

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza0 Comments

VERSO LE REGIONALI 2017 – Vittorio Sgarbi:”Mi candido Presidente”

“Chi vince le elezioni in Sicilia? Mi candido io, quindi vincerò io. Mi candido come Governatore, è ufficiale”. Lo annuncia Vittorio Sgarbi a Radio Cusano Campus. “Corro da solo, non ho bisogno dell’appoggio di nessuno. Il mio obiettivo è vincere”, dice a Radio Cusano Campus.

“Io sono io, gli altri chi sono? Al di là del fatto che uno sia una persona considerevole, ditemi chi è Micari? Di me si sa tutto, di Micari cosa si sa? E di Musumeci? Chi lo conosce Musumeci? Al massimo si ha che ha il pizzetto”.

“E di Armao cosa si sa? Occorrerà che uno sia qualcosa per fare il presidente della Regione oppure mettiamo uno lì a caso perché la gente è cogliona e non sa distinguere un uomo da un gatto? Forse correndo da solo non potrò vincere, però mi sembra che un siciliano votando Sgarbi sa cosa vota. Cancellieri non è stato capace neanche di laurearsi. Grillo sta smobilitando, perderà”, conclude il critico d’arte.

Postato in In evidenza, PALERMO, Politica0 Comments

CALTANISSETTA – Revocate licenze a gestore sale giochi

Il questore di Caltanissetta ha revocato le licenze a due sale giochi. Il titolare delle società che le gestiva avrebbe legami con la mafia. I due locali sono stati chiusi e le licenze sono state acquisite dalla questura di Caltanissetta che ha comunicato la revoca all’Agenzia delle Dogane e Monopoli.

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca0 Comments

PALERMO – Regione, pubblicata in Gazzetta la riforma elettorale delle ex Province

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Regione, è in vigore la legge di riforma delle elezioni per il rinnovo di presidenti e consigli nelle ex province siciliane. La norma ripristina l’elezione diretta del presidente dei liberi consorzi comunali e dei relativi consigli nonché di sindaci e consigli nelle città metropolitane di Palermo, Catania e Messina e ne ridetermina la composizione dei seggi.

Postato in PALERMO, Politica0 Comments

VERSO LE REGIONALI 2017- Nello Musumeci è il candidato del centrodestra

“Il centrodestra siciliano offre ai siciliani un ancora di speranza con una coalizione unita, compatta responsabile e motivata. E’ l’ epilogo di un percorso lungo e faticoso ma alla fine le scelte sono state meditate e condivise. Il senso di responsabilità di ciascuno di noi è servito come essenziale. Voglio ringraziare i leader di queste forze politiche a cominciare da Gianfranco Micciché, con il quale ho un rapporto più dolce che amaro, abbiamo saputo trovare le ragioni che uniscono”.

Così Nello Musumeci in conferenza stampa a Palermo ha ufficializzato la sua candidatura alla carica di governatore alle regionali di novembre della coalizione di centrodestra composta da “Forza Italia, Udc, Autonomisti, Cantiere popolare, Fdi, Noi con Salvini, Cdu, movimento civico Idea Sicilia dell’ex rettore Lagalla e Cantiere Popolare.

“Ringrazio Gaetano Armao e Roberto Lagalla: con Armao prima che sui ruoli abbiamo trovato un’ intesa sulle cose da fare – ha detto – ; a lui mi lega una visione dell’istituto autonomistico nella convinzione che va rilanciato, in una visione che deve tenere in considerazione il mutato contrasto europeo e nazionale”.

“Il professore Armao ha redatto il programma per la parte economica, porterà il frutto della sua competenza di economista e accademica all’interno della Giunta con il ruolo di vicepresidente. Al rettore Lagalla, che è un protagonista nel dibattito politico italiano ho chiesto di consolidare la forza di questa coalizione per evitare che le divisioni potessero facilitare la cattiva politica e la demagogia politica. – ha proseguito – A Lagalla dico grazie per la disponibilità dimostrata nel volere entrare in giunta, non possiamo privarci della sua competenza. Contribuirà a rendere più competente l’organo di governo”.

“Ai partiti che hanno consentito il varo di questa coalizione – ha aggiunto -, ognuno con la propria identità ma con il crogiolo della sintesi. Dico grazie perché noi vogliamo essere un partito di alternativa, nei metodi, nell’impostazione del lavoro quotidiano. Il programma sarà definito nei prossimi giorni per poterlo divulgare”.

MICCICHE. Soddisfatto il commissario regionale di Forza Italia, Gianfranco Micciché.  “Il risultato è importantissimo, è difficile mettere oggi insieme il centrodestra in Italia, ma ci siamo riusciti. Ringrazio Musumeci, Armao e Lagalla per la loro intelligenza. Hanno capito che tutti hanno fatto un passo avanti, a fianco e di lato per far fare un passo avanti alla Sicilia. Ho chiesto a Berlusconi io stesso di evitare che il comunicato del raggiunto accordo fosse dato dai partiti nazionali. Volevamo essere noi qui in Sicilia a dire qual è stato il risultato della scelta fatta: ai siciliani diciamo questa è un’operazione siciliana”.

“Stiamo proponendo una coalizione forte e una giunta di altissimo livello che parte da questi tre signori. Al cospetto del nostro avversario principale, Cancelleri, ci presentiamo con una squadra di professionisti. “La grande intelligenza di Nello Musumeci ci ha portati qui, adesso Nello portaci alla vittoria ma poi tutti insieme portiamo la Sicilia fuori dal pantano in cui si trova”.

ARMAO. Alla conferenza stampa c’era anche Gaetano Armao, fondatore del movimento Siciliani Indignati. “Grazie a Nello Musumeci e grazie alla coalizione che si ritrova unita, sarà una campagna elettorale dura, saranno anni duri per rimettere in piedi un sistema regionale portato al collasso. La nostra è una prospettiva di speranza: la Sicilia con l’autonomia può ritrovare la speranza”.

LAGALLA. L’ex rettore dell’università di Palermo, Roberto Lagalla, scioglie la riserva. “In questi mesi di duro lavoro abbiamo cercato di ricreare tra la gente la speranza cercando di riannodare la buona politica e il diritto dei cittadini a essere rappresentati. Il senso di responsabilità ci porta a sposare un progetto comune, che sulla base della solidità di una coalizione guarda al programma nell’interesse dei cittadini. Ho sentito doveroso portare il contributo di Idea Sicilia per un progetto per la Sicilia e per far riacquistare speranza ai siciliani”.

Postato in In evidenza, Politica0 Comments


Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

STATISTICHE

Site Info

TRS98