Archive | settembre 11th, 2017

INCHIESTA “CIAPI BIS” – Chiesti 5 anni per Giacchetto Prescrizione per Scoma e altri politici

Rischia una condanna a cinque anni, dopo quella a otto anni nel primo troncone del processo Ciapi, il manager della pubblicità Faustino Giacchetto, imputato anche nel cosiddetto Ciapi bis. Tanti ne ha chiesti il pm Piero Padova nel processo che si svolge davanti alla seconda sezione del tribunale di Palermo.

In questa parte dell’inchiesta finirono anche i politici e i funzionari che, secondo l’accusa, avrebbero favorito Giacchetto nel suo ruolo di collettore di fondi per la pubblicità per i corsi di formazione del Ciapi ricevendo in cambio bustarelle, viaggi e altre regalìe.

Erano stati tutti rinviati a giudizio, ma per molti di loro si profila la prescrizione, per altri è stata chiesta l’assoluzione. Sono prescritti i reati che avrebbe compiuto l’ex assessore regionale alla Famiglia Francesco Scoma che rispondeva di corruzione e violazione della legge sul finanziamento pubblico ai partiti.

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMO0 Comments

ARAGONA – Il concerto dei Tinturia chiude la Sagra della Salsiccia [FOTO]

Lello Analfino & Tinturia infiammano Aragona. Migliaia di affezionati provenienti da tutta la Sicilia, infatti, si sono riversati nel “Paese delle Maccalube” per assistere al concerto della nota band agrigentina: “Aragona ci accoglie con oltre 12000 abbracci – scrive Analfino su facebook – questo mi rende sempre più orgoglioso del progetto @tinturia official che anche per questa lunga stagione di concerti ci mette nella posizione di gruppo riempipiazze  grazie alla nostra gente grazie al nostro modo semplice di raccontare storie di gente che sogna le vacanze ai Caraibi ma che poi si diverte da matti anche a San Leone”. La manifestazione, organizzata dal Comune di Aragona e dalla Pro Loco, è stata presentata magistralmente dall’attore Nino Seviroli. Ad aprire la serata è stato il rapper aragonese Luca Sprio che ha cantato la sua canzone “U paisi de Maccalubi” e dal Presidente della squadra di volley “S.C. Maccalube”, Nino Di Giacomo, che ha presentato il team di giocatori. Nel corso della manifestazione è stata anche consegnata una targa al musicista aragonese Giovanni Falzone con la seguente motivazione: “Con le sue doti artistiche porta alto il nome di Aragona nel mondo”.  La serata, inoltre, ha regalato grandi emozioni con le “Patty Singers” che hanno cantato   con Lello Analfino & Tinturia la canzone ” Cocciu d’amuri”.  Soddisfazione per la riuscita della manifestazione è stata espressa dal Sindaco, Giuseppe Pendolino, che ha detto: ” La festa di San Vincenzo chiude l’estate aragonese. Questa Amministrazione, in soli trenta giorni, è riuscita a presentare un bel cartellone di eventi. Ringrazio per questo gli assessori, i consiglieri e tutti i dipendenti comunali, la Pro Loco, le associazioni e le attività commerciali che hanno collaborato alla buona riuscita delle manifestazioni. Ringrazio, infine  tutti gli aragonesi ed i tanti visitatori che, con la loro massiccia partecipazione, hanno riempito di significato ogni singolo evento”.

Postato in AGRIGENTO, Eventi, In evidenza, Musica, Spettacolo0 Comments

VERSO LE REGIONALI – L’agronomo Federica Argentati assessore designato del M5S [VD TG]

“L’Agricoltura? Una Ferrari che marcia come una 500, quando non è costretta a rimanere ai box . Con l’aiuto di tutte le filiere produttive, dei dirigenti, funzionari ed impiegati regionali e dei migliori tecnici riusciremo a farla correre come dovrebbe”. Federica Argentati, agronomo classe ’65, assessore designato all’Agricoltura per un’eventuale giunta a 5stelle non ha dubbi: “L’Agricoltura, assieme al Turismo, dovrebbe essere uno dei motori trainanti della Sicilia, ma invece non lo è, anzi, spesso rischia di diventarne la palla al piede, con terreni agricoli abbandonati e persone in fuga dal settore. Dobbiamo invertire la tendenza. Formule magiche non ne esistono, ma ricette parecchie, che bisogna mettere in pratica con l’aiuto di tutti, e quando dico tutti mi riferisco alle numerose filiere produttive del settore, ma anche alla burocrazia regionale, ai tanti dirigenti, funzionari ed impiegati che devono essere coinvolti nella politica di rilancio del settore”.

La Argentati, casella numero 1 nello scacchiere di governo 5 stelle ad essere occupata, è stata presentata oggi ai giornalisti dal candidato del Movimento alla presidenza della Regione, Giancarlo Cancelleri.

Siamo partiti da qui – ha detto Cancelleri – non a caso. Dobbiamo partire proprio dall’agricoltura, che per quanto riguarda la Sicilia, può essere assimilata alla più grande impresa di turismo del mondo. Occorre dare attenzione alle imprese, queste infatti non possono diventare grandi se la politica non ha attenzione per loro. Si è investito male, poco e confusamente. Andando in tutte le direzioni non siamo andati da nessuna parte, senza capire quale fosse la giusta rotta. Ripartiamo dalla terra, dalla salvaguardia dei prodotti della nostra terra, dalla necessità di ridare la possibilità alle imprese siciliane di comprare macchinari, di disporre di liquidità. Dobbiamo riuscire ad avere delle regole che possano permettere di competere a livello europeo cosa che al momento non è. Mi riferisco ai trattati di libero scambio, alla guerra mai finita su arance, olio”.

Nel corso della sua introduzione Cancelleri ha anche esaltato la centralità dell’ufficio regionale di Bruxelles, “che non va smantellato, ma potenziato”. “Ho sentito più volte dire da tutti che è uno spreco. Non non va chiuso, anzi. I trattati di libero scambio non giovano certamente al Mezzogiorno d’Italia. È stato uno scambio non alla pari. Dobbiamo farli cambiare, abbiamo subìto l’ostruzionismo dei grandi gruppi. In Europa creeremo il lobbista pubblico. Il lobbista del cittadino, lo farà in nome e per conto delle istituzioni siciliane. I nostri imprenditori avranno un ufficio dedicato per incontrare buyers”.

Della Argentati Cancelleri la ha evidenziato la tenacia e la competenza, fattori che hanno guidato la scelta. Federica Argentati vanta una profonda conoscenza del settore agricolo e delle sue problematiche. Dopo varie esperienze lavorative sia nel settore dell’impresa privata che in quello della ricerca scientifica, con svariate esperienze in campo nazionale ed internazionale, e approdo finale ai vertici del Distretto produttivo Agrumi di Sicilia, di cui è presidente. “I problemi – ha detto in conferenza stampa – sono noti: costi alti della produzione, scarsa redditività delle aziende, insufficienza delle risorse idriche, scarso rispetto dell’ambiente e della salute del consumatore, scarso sfruttamento delle risorse comunitarie, abbandono dei terreni, scarsa conoscenza dei nostri prodotti fuori dall’isola. Le soluzioni ci sono, ma bisogna sbracciarsi da subito per metterle in pratica”.

E nel programma del Movimento 5 Stelle, che il designato assessore ha sposato ed integrato , soluzioni ce ne sono parecchie e alcune anche a portata di mano. “Penso – dice – ad una adeguata campagna di comunicazione per lanciare i nostri prodotti fuori dall’isola. Il rapporto costo beneficio sarebbe notevole. Non ci vogliono risorse enormi e nelle pieghe del bilancio regionale si possono certamente individuare”.

 “ E’ necessario – ha continuato l’assessore designato – anche conoscere con esattezza la qualità e la quantità delle nostre produzioni ed ottenere la tracciabilità in etichetta per tutti i trasformati che, nel rispetto dei marchi di qualità UE, rafforzerebbe la prevista istituzione del marchio di qualità regionale (Qualità Sicura Sicilia)  ed esalterebbe  il valore della tracciabilità e la certificazione di tutti prodotti effettivamente ottenuti nell’isola. Ma le vere scommesse sono l’aumento delle redditività delle aziende, mediante anche il taglio dei costi che esse sostengono, ed una reale spinta all’aggregazione attraverso una serie di azioni quali l’ottenimento di una fiscalità di vantaggio attraverso l’applicazione della condizione di insularità già riconosciuta alla Sicilia e  la spinta all’applicazione delle legge 33 del 2009 per agevolazioni fiscali e semplificazioni amministrative per le aziende aderenti ai Distretti Produttivi. E ancora l’ottimizzazione dell’uso delle risorse comunitarie mediante la rimodulazione dei bandi del PSR destinati all’ammodernamento delle aziende”.

Centrale – ha affermato la Argentati – è anche la soluzione delle problematiche relative alle insufficienti risorse idriche, causate dalla gestione delle risorse stesse, ma pure dalle pessime condizioni delle condutture e delle dighe. È un problema che cercherò di attenzionare con grande costanza se dovessi essere io a gestire il settore nei prossimi anni”.
Infine la pesca. “Qui – dice la Argentati – cercheremo  ad esempio, di limitare i punti di debolezza del settore, come l’incidenza del costo energetico e la carenza di infrastrutture (aree attrezzate, mercati ittici) guardando con maggiore interesse alla possibilità di sfruttare rapporti di collaborazione con i Paesi in cui gli allevamenti a mare sono casi di eccellenza e promuovere la vocazione turistica anche di questo importante comparto strettamente connesso con l’agricoltura e la gestione dell’ambiente”.

 

Postato in In evidenza, Politica, Video0 Comments

RACALMUTO – Carabinieri cercano armi e scoprono furto di energia elettrica: arrestato 30enne

Nelle ultime ore, i Carabinieri, nell’ambito del dispositivo di controlli di prevenzione disposto dal Comando Provinciale di Agrigento, hanno effettuato vari servizi ed in particolare una perquisizione alla ricerca di armi e/o sostanze stupefacenti nell’abitazione di un 30enne di Racalmuto, noto alle forze dell’ordine. Durante il controllo i militari dell’Arma rinvenivano 5 grammi di Marijuana ma si accorgevano anche che nonostante il contattore dell’energia elettrica risultasse staccato, nell’abitazione vi erano numerosi elettrodomestici alimentati; pertanto, con l’ausilio dei tecnici Enel si accertava la presenza di un allaccio diretto da dietro il contatore e dunque l’individuo, G.P. 30 enne, veniva arrestato per furto aggravato e segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Postato in Cronaca, RACALMUTO0 Comments

AGRIGENTO – Il Commissario Giuseppe Marino rivolge un sentito augurio al mondo della scuola per il nuovo anno scolastico.

Il Commissario straordinario dott. Giuseppe Marino del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, ex Provincia Regionale, in occasione dell’inizio del nuovo anno scolastico 2017/2018, si rivolge agli studenti, agli operatori e dirigenti scolastici, ai docenti,  attraverso una lettera aperta inviata alle scuole:

 “Carissimi studenti, Dirigenti, Docenti, in occasione dell’inizio di questo nuovo anno scolastico desidero rivolgerVi l’augurio di un percorso educativo sereno costruttivo e ricco di opportunità e traguardi.

La scuola è il punto di partenza delle nostre idee, delle nostre aspirazioni e del processo di costruzione del nostro futuro. Mi rivolgo soprattutto ai ragazzi, perché lo studio apre le strade del Vostro avvenire, fate in modo che ciò che voi desiderate possa diventare reale e concreto, ma affinché questo accada è necessario uno studio continuo e quotidiano che vi richiederà rinunce e sacrifico. Studiate leggete ed approfondite e diventate esempi per le generazioni future.

L’istruzione è un pilastro fondamentale di tutto il progresso sociale politico ed umano, ed anche quando le porte degli Istituti scolastici si chiuderanno, vi accompagnerà sempre il ricordo dell’esperienza di vita maturata, ripescando dal bagaglio che nella scuola e grazie agli insegnanti avete riempito. Oggi più che mai abbiamo bisogno del sapere, delle energie dei talenti e dell’entusiasmo e del successo formativo di ogni singolo studente .

 Nuove strade ed innumerevoli sfide vi attendono, ma sono certo che riuscirete a dare un valido e insostituibile sostegno alla costruzione di un futuro migliore.

So che sono tante le cose da fare nei nostri Istituti, servono aule, laboratori, palestre ma in un periodo di emergenza educativa, economica e sociale non è possibile invocare una scuola diversa per qualità e servizi, per queste ragioni mi appello al senso civico di ognuno di voi affinché rispettiate il decoro di questi beni comuni  facendone   un uso consapevole e responsabile e diventarne custodi. Anche da oggi si costruisce la comunità di domani.  

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Scuola0 Comments

AGRIGENTO – Si riunisce il coordinamento provinciale di Sicilia Futura in vista dell’imminente tornata elettorale.

Martedì 12 Settembre alle ore 17:00 presso i locali di via Giovanni XIII ad Agrigento, alla presenza dell’On. Alaimo, dell’On. Cascio e dell’On. Cimino è convocato dal Coordinatore provinciale, Paolo Ferrara, e dal Presidente, Nuccio Sapia, il Comitato provinciale agrigentino di Sicilia Futura per affrontare varie tematiche in vista dell’imminente tornata elettorale che vedrà,il Movimento,rivestire un ruolo importante nel panorama politico siciliano.

Postato in AGRIGENTO, Eventi, Politica0 Comments

RACALMUTO – Riapre lo Spazio Gioco con un look tutto nuovo… E’ tempo d’iscrizioni! [FOTO]

L’amministrazione comunale di Racalmuto promuove per il quarto anno consecutivo la riapertura dello Spazio Gioco e del “Centro per bambini e famiglie”. Sono due progetti previsti dai fondi Pac: piano di azione e coesione; un finanziamento erogato dal Ministero al Distretto socio sanitario D3 per la programmazione di  un piano di intervento di servizi di cura per l’infanzia.  Il servizio è gestito direttamente dal personale dipendente dell’ente. In questi anni lo spazio gioco del comune di Racalmuto ha registrato un boom degli iscritti e la soddisfazione dei genitori. Dichiara l’assessore ai servizi sociali, dott.ssa Carmela Matteliano: “Questo servizio educativo rivolto all’infanzia ed in particolare ai bambini di età compresa tra i 18 ed i 36 mesi, ha come obiettivo quello di integrare e completare l’offerta educativa del territorio, di rispondere ai nuovi bisogni delle famiglie e di offrire spazi nei quali si riconoscano la necessità e l’importanza di valorizzare le originali identità individuali di cui i bambini sono portatori.  “In questi tre anni – continua il sindaco Avv. Emilio Messana – il servizio è stato dotato di nuovi giochi e giocattoli e  di nuove aree allestite per lo svolgimento di varie attività, anche laboratoriali. Si stanno ultimando gli interventi di manutenzione  nella struttura a cura del settore Lavori Pubblici del Comune ed eseguiti dai nostri manutentori Gaetano Salvo e Giuseppe Sferrazza, con l’obiettivo di rendere gli spazi a disposizione dei bambini ancora più curati, più sicuri, più idonei, più accoglienti, più belli per lo svolgimento delle diverse attività. Il servizio si propone anche come luogo dove promuovere iniziative territoriali legate all’infanzia e alla genitorialità, in collaborazione con le altre agenzie educative del territorio”.  La nuova stagione partirà nel mese di ottobre e terminerà il 31 luglio 2018.  Chi volesse iscrivere il proprio figlio allo spazio gioco comunale può rivolgersi, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12, alla sede dello Spazio gioco sito in via Filippo Villa. Coordinatrice del servizio sig.ra Roberta Capani. Le iscrizioni scadono il 18 settembre 2017.

 

Postato in Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTO0 Comments

ECCELLENZA – Licata-Cus Palermo 3-2 gli highlights [video]

Esordio di campionato positivo per il Licata che ha regalato al pubblico del Liotta una vittoria importante per iniziare bene il campionato.
Questo il tabellino del match:

Licata: Lo Verde, Grasso (82′ Manuli), Cosentino, Evola, Maltese, Librizzi (29′ Monforte), Corsino, Valerio (75′ Pira), Carioto (71′ Matera), Riccobono, Tumbarello. All. Galfano

Reti: 2′ Valerio, 15′ Riccobono, 35′ Virga, 58′ Carioto, 70′ Mercanti.

Ammoniti: Virga (CP), Evola, Lo Verde, Carioto, Corsino, Lala (CP)

Postato in In evidenza, Sport, Video0 Comments

E’ morto l’attore palermitano Gigi Burruano

Lutto nel mondo del teatro palermitano. È morto ieri sera all’età di 69 anni Gigi Burruano. L’attore negli ultimi mesi non stava bene. La camera ardente sarà allestita al Teatro Biondo. Sui social tanti i messaggi di cordoglio da parte di amici, colleghi e suoi ammiratori.

Nato a Palermo il 20 ottobre del 1948, iniziò la carriera da attore all’inizio degli anni settanta dedicandosi al cabaret e al teatro dialettale. La sua carriera teatrale lo portò a calcare diversi palcoscenici di teatri stabili di Catania, Roma, Trieste e Prato. Ma lo si ricorda anche in tv e nel cinema con l’esordio nel 1970, ne L’amore coniugale di Dacia Maraini.
Gigi Burruano, la cui famiglia era originaria di Racalmuto,  Zio di Luigi Lo Cascio, anche lui attore cinematografico e cittadino onorario di Racalmuto.

Il successo però arrivò con la partecipazione alla serie televisiva La piovra. Nel 1997, infatti, è stato interprete nell’ottavo episodio della serie – La piovra 8 – Lo scandalo. Ma ebbe ruoli tra gli altri anche nei film L’uomo delle stelle di Giuseppe Tornatore, Nowhere di Luis Sepúlveda, Miracolo a Palermo! di Beppe Cino, Il ritorno di Cagliostro di Daniele Ciprì e Franco Maresco, Quo vadis, baby? di Gabriele Salvatores. Ha lavorato anche nelle serie Tv “La Piovra 8”, “Turbo” e “Incantesimo 4”. Burruano, zio dell’attore Luigi Lo Cascio, scoprì e fece conoscere gli attori Tony Sperandeo e Giovanni Alamia

Nel 2001 ottenne una nomination al Nastro d’argento per l’interpretazione nel film I cento passi di Marco Tullio Giordana della parte di Luigi Impastato, padre di Peppino.

Postato in Cinema, Cronaca, In evidenza, PALERMO0 Comments


Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98