Archive | settembre 13th, 2017

CAMPOBELLO DI LICATA – Arrestato geometra del Comune mentre intascava una tangente [VD TG]

Serviva una ‘mazzetta’ per smaltire l’amianto per conto del Comune di Campobello di Licata. I titolari della ditta incaricata del servizio, non si sono piegati, e sono andati a denunciare ogni cosa ai carabinieri. E’ stato organizzato l’incontro “trappola”, concordato dalle vittime con i militari dell’Arma, avvenuto nei locali dell’azienda. Gli inquirenti hanno prima segnato le banconote e dopo lo scambio, sono usciti allo scoperto. E’ stato incastrato così Francesco La Mendola, 48 anni di Canicattì, residente a Licata, geometra all’Ufficio tecnico del Comune di Campobello di Licata. Ora si trova in stato di arresto con l’accusa di concussione. Nella stessa vicenda risulterebbe indagato un altro dipendente comunale, Giuseppe Nigro.

L’indagine è stata condotta dai carabinieri del Reparto operativo di Agrigento e della Compagnia di Licata, con il coordinamento del procuratore capo Luigi Patronaggio e del sostituto procuratore Carlo Cinque. A denunciare il geometra sono stati i due imprenditori licatesi Angelo Incorvaia e Valerio Peritore, titolari della ditta “Omnia srl”, con sede in contrada “Bugiades”, alla periferia di Licata. I militari hanno perquisito la casa e l’ufficio degli indagati, e sequestrato computer e carte ma soprattutto, è stata acquisita la documentazione relativa alla convenzione tra il Comune di Campobello di Licata, e la “Omnia srl”. Altri documenti sono stati acquisiti in Municipio. 

mazzetta2

mazzetta3

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Video0 Comments

REGIONE – L’assessore Vermiglio si dimette arriva Aurora Notarianni

L’assessore regionale ai Beni culturali della Sicilia Carlo Vermiglio, in giunta in quota Ap, ha rassegnato le dimissioni. La decisione è stata formalizzata, secondo quanto si apprende, con una lettera indirizzata al governatore della Sicilia Rosario Crocetta, con la quale l’assessore tecnico ringrazia il presidente per l’esperienza istituzionale. Al suo posto verrà nominata, con molta probabilità, l’avvocato messinese Aurora Notarianni.

Carlo Vermiglio era stato indicato dal deputato regionale Nino Germanà, a un passo dal centrodestra dopo che il partito di Alfano ha deciso di non ricandidarlo.

“È inaccettabile che il presidente della Regione continui a usare le cariche istituzionali come merce per i propri giochi politico-elettorali”, attaccano Mariella Maggio, Angelo Capodicasa e Pippo Zappulla del coordinamento regionale di Art.1-Mdp. E Claudio Fava, candidato governatore della sinistra, aggiunge: “Il governatore Crocetta caccia gli assessori che non si candidano nella sua lista. Un concezione rozza e proprietaria della politica e della funzione di governo. È questo il ‘voto utile’ che insegue il Pd in Sicilia?”.

Postato in In evidenza, Politica0 Comments

COPPA ITALIA – Promozione, la Libertas Racalmuto vince a Casteltermini e passa il turno

La Libertas Racalmuto vince allo stadio Ferdinando Lombardo di Casteltermini per 2-1 e grazie al successo nella prima gara contro il Ravanusa, chiude a quota 6 punti in classifica, contro i 3 del Ravanusa , frutto della vittoria contro il Casteltermini per 2-0, mentre i granata chiudono a zero punti il girone. Pertanto, la Libertas si qualifica al secondo turno di Coppa Italia. Dunque, in Coppa Italia la formazione di Lillo Capraro ha dimostrato di essere un gradino superiore rispetto alle due avversarie, certamente, la formazione del Presidente Sanvito paga il ritardo di preparazione ma gli ultimi innesti arrivati come quelli di Priolo, Valenti e Stefano Piazza tutti e tre ex Libertas fanno sognare il Casteltermini per un torneo tranquillo. La Libertas Racalmuto, invece, dopo la sconfitta nella prima di campionato subita con il Campobello di Mazara spera in un pronto riscatto già dalla gara di domenica prossima contro il 5 Torri Trapani. 

Ritornando alla partita di oggi, grande protagonista è stato il veterano Arnoud Kouyo autore di una doppietta. Succede tutto nel primo tempo. I granaata partono forti e passano con l’ex di turno Peppe Valenti. Ma la reazione della Libertas è rabbiosa e veemente e trova subito il gol del pari con Kouyo, lo stesso esperto difensore, trovava il gol del raddoppio e della vittoria poco dopo.

Nella foto il portiere della Libertas Racalmuto Luigi Giardina

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, Sport0 Comments

RACALMUTO – Prima campanella al Fermi, illustrati gli stage formativi e l’alternanza scuola-lavoro

Inaugurato l’anno scolastico all’istituto statale di istruzione superiore “Enrico Fermi” di Racalmuto. Gli alunni dei due indirizzi, quello di tecnico per i servizi socio-sanitari e quello di manutenzione ed assistenza tecnica, assieme ai loro genitori, hanno incontrato i docenti, la dirigente della scuola, Elisa Casalicchio,  la responsabile di sede, Tiziana Messina e l’arciprete di Racalmuto, don Diego Martorana.

E’ stata un’occasione per illustrare, in modo particolare agli alunni delle due prime classi, non solo i contenuti ed i programmi, ma anche  le numerosissime iniziative culturali, gli stage formativi e le attività di alternanza scuola-lavoro organizzate dal “Fermi” di  Racalmuto,  assieme al Parco archeologico di Agrigento, la fondazione Leonardo Sciascia e le strutture socio-sanitarie del territorio, nonché assieme a delle grosse realtà imprenditoriali, quali la miniera e la raffineria di sale dell’ Italkali.

L’istituto “Enrico Fermi” di Racalmuto si ripropone, anche per l’anno scolastico appena iniziato, di continuare a diversificare la propria offerta formativa, continuando a stabilire delle virtuose interazioni  con le realtà socio-ecomiche e produttive dell’interland di Racalmuto. 

L’obiettivo  rimane sempre quello di garantire agli studenti, al termine del percorso di studi, oltre che un’adeguata preparazione che consenta loro di affrontare gli studi universitari, anche delle immediate opportunità di lavoro, grazie all’intensa attività di interscambio socio-culturale e ad una fitta rete di contatti coni vari settori economico-produttivi e dei servizi. 

Postato in Attualita', Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTO, Scuola0 Comments

GROTTE – Al via la 15^ Edizione del Premio “Nino Martoglio”

Tutto pronto per la 15^ edizione del prestigioso Premio di Poesia dialettale “Nino Martoglio – Città di Grotte” la cui cerimonia di premiazione avrà luogo sabato 16 settembre, alle ore 21.00, in Piazza Umberto I a Grotte. L’evento, ideato e diretto da Aristotele Cuffaro, tende a preservare e diffondere la cultura della nostra terra con la consegna del Premio a personalità siciliane che si sono distinte in vari ambiti a livello nazionale o internazionale. Una tradizione ormai consolidata che ha visto, tra gli altri, avvicendarsi sul palcoscenico di Grotte personaggi del calibro di Ciprì e Maresco, Roberta Torre, Pasquale Scimeca, Ficarra e Picone, Giovanni Cacioppo, Pino Caruso, Gianfranco Iannuzzo, Roy Paci, Pippo Baudo e Salvo La Rosa. Nel corso della manifestazione, presentata dal noto produttore teatrale Francesco Bellomo, saranno conferiti i seguenti tre Premi Speciali a personaggi di spicco nel panorama artistico e musicale locale e nazionale:

 – Premio Speciale “Francesco Pillitteri” a Giovanni Moscato, attore brillante, cantautore, folksinger, produttore discografico, conduttore televisivo nonché artefice della diffusione di qualificata attività artistica presso il Teatro della Posta Vecchia di via Giambertoni ad Agrigento, punto di riferimento di numerosi attori italiani.

– Premio Speciale “Gregorio Napoli” a Donatella Finocchiaro, stimata attrice catanese, interprete di numerose pellicole d’autore, vincitrice di numerosi premi. Tra gli altri, ha ricevuto per ben due volte il Globo d’Oro come migliore attrice protagonista e il Nastro d’Argento nel 2009.

– Premio Artistico-Musicale ad Alessandra Salerno, musicista palermitana e cantante soul swing. Tra le sue recenti affermazioni si sottolinea la partecipazione al talent di Raidue “The Voice of Italy” nel team di Piero Pelù.

Nell’ambito della serata sarà proiettato il film “Andata e Ritorno” di Donatella Finocchiaro. Come nelle precedenti edizioni anche quest’anno si svolgerà quindi una ricca e piacevole cerimonia a cui la cittadinanza è invitata ad intervenire.

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, In evidenza0 Comments

AGRIGENTO – Vaccinazioni, il commissario ASP incontra la stampa [Vd Tg]

Permane una situazione di incertezza in merito ad alcune tematiche legate alle procedure di vaccinazione. Al fine di sciogliere dubbi in merito al volume delle prestazioni vaccinali da assolvere, alle questioni legate agli obblighi delle vaccinazioni, agli adempimenti scolastici ed alle procedure di certificazione, il direttore sanitario Asp, Silvio Lo Bosco, ed il responsabile del Servizio Sanità Pubblica, Epidemiologia, Medicina Preventiva, Gaetano Geraci, incontreranno i giornalisti mercoledì 13 settembre alle ore 10.30 presso la sala riunioni della sede legale Asp del viale della Vittoria ad Agrigento (padiglione direzione generale – sala attigua all’Ufficio stampa).

Saranno inoltre illustrati i dati quali-quantitativi sulle somministrazioni effettuate e da completare.

Presiederà l’incontro il commissario ASP, ing. Gervasio Venuti.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Salute, Video0 Comments

Strada Agrigento-Palermo: Moscatt (Pd) chiede delle risposte sul completamento

“Con la sospensione dei lavori lungo la strada Palermo-Agrigento, completati ad oggi solo per il settanta per cento, si rende difficile porre fine all’ormai insostenibile viabilità della zona, che costringe gli automobilisti a forti disagi”. Così Antonino Moscatt, deputato Pd, che ha rivolto un’interrogazione al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti per trovare una soluzione che conduca al completamento dell’opera. La C.M.C, l’impresa appaltatrice, ha di fatto sospeso i lavori, mentre proseguono i danni arrecati agli automobilisti, costretti a viaggiare tra rotonde approssimative e semafori che impongono il senso alternato di marcia. “Recentemente trecento operai hanno aderito allo sciopero indetto da alcune sigle sindacali per opporsi al rischio di licenziamento, l’opera non sarebbe interamente finanziata”, ha aggiunto Moscatt. “Mi auguro – conclude – che dal Ministero arrivino risposte concrete affinché un’importante arteria, quale quella che collega i due capoluoghi, non diventi l’ennesima incompiuta siciliana”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, PALERMO, Politica0 Comments

PALERMO – La cocaina dal Sud America alla Sicilia, blitz di Polizia e Finanza con 19 misure cautelari [Vd Tg]

Dall’ecstasy comprata in Germania e venduta nei locali notturni alla cocaina importata dal Sud America. Alessandro Bono, 38 anni, originario di Carini, di strada ne avrebbe percorso parecchia. Sette anni anni dopo il suo arresto per il giro di “pasticche”, i finanzieri del Goa e i poliziotti della Squadra mobile lo piazzano alla guida di un’associazione che riempiva di polvere bianca le piazze di Palermo, Carini, Capaci, Partinico, Trapani, Salemi, Mazara del Vallo e Marsala. Un giro in grande stile andato avanti fino al maggio scorso. Sono diciassette le ordinanze di custodia cautelare emesse dal giudice per le indagini preliminari su richiesta della Procura di Palermo: tredici in cella e quattro agli arresti domiciliari. Ci sono anche delle persone raggiunte da misure alternative al carcere.
Bono sarebbe riuscito ad attivare dei canali diretti con i narcos sudamericani. La cocaina, comprata a 30 mila euro al chilo, giungeva da Colombia, Venezuela, Ecuador e Costarica. Gli investigatori hanno anche monitorato le trasferte dei grossisti stranieri in Sicilia per chiudere gli affari. A volte la polvere bianca passava dalla Calabria dove Bono aveva trovato in Rocco Morabito, omonimo del trafficante arrestato alcuni giorni fa in Uruguay, il punto di riferimento.
Si erano inventati ogni stratagemma per i traffici illeciti. Di cocaina erano state intrise le pagine di un libro, un regalo spedito via posta dal Venezuela. Poca roba rispetto ai 4 chili all’interno di una pedana con del parquet, o gli undici chili nascosti dentro il blocco motore di un’automobile. Un’alta volta la droga era stata nascosta nel macinino da caffè. Il tutto caricato nei container dei corrieri espressi all”oscuro di tutto.
Un’indagine difficile quella coordinata dal procuratore Francesco lo Voi, dall’aggiunto Salvatore De Luca e dal sostituto Maurizio Agnello, visto che indagati usavano la chat degli smartphone “Black Berry”, un sistema difficile da decifrare. E adesso si indaga per scoprire la rete di contatti di Bono che non è un mafioso, ma di certo aveva grandi disponibilità di denaro. 

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMO, Video0 Comments

AGRIGENTO – Guidava senza patente durante sorveglianza speciale, condannato Massimino

Era stato “pizzicato” al volante della sua auto pur senza patente, in quanto revocata dopo l’applicazione della sorveglianza speciale, e per questo è stato condannato. Il gup del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, ha inflitto 1 anno e 2 due mesi di reclusione a Antonio Massimino, 48 anni, di Agrigento, per violazione della misura di prevenzione personale.  Massimino, prima della sentenza del giudice aveva rilasciato dichiarazioni spontanee dichiarando di avere utilizzato il mezzo per andare in farmacia a comprare medicinali avendone necessità. Massimino fu fermato dalla Polizia al Villaggio Mosè alla guida dell’auto della moglie. Attualmente l’uomo è sotto processo per una presunta estorsione ai danni di un imprenditore.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments


Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98