Archive | ottobre 3rd, 2017

REGIONALI 2017 – Il M5S presenta l’ex Sindaco Angelo Cambiano [VD TG]

È l’ex sindaco di Licata Angelo Cambiano il terzo assessore designato dell’eventuale giunta 5Stelle di Cancelleri. Cambiano è stato scelto per il delicato ruolo di guida degli Enti locali e sarà a fianco dei sindaci, il cui lavoro conosce bene per averlo fatto, tra mille difficoltà, fino a qualche settimana fa.
“Sarò il sindaco di tutti i sindaci – ha detto – e con loro interloquirò periodicamente e stabilmente, perché nulla c’è di peggio che la difficoltà col rapportarsi con la Regione, cosa che ho sperimentato personalmente nel corso del mio mandato a Licata. Istituirò tre giorni di ricevimento al mese per i sindaci, per tutti i sindaci. Non ci saranno corsie preferenziali, né bisogno di accompagnatori per arrivare a me”.
“Non sono un eroe – ha sottolineato – come mi ha definito il ministro Delrio – . Sono solo una persona normale che cerca di fare bene il suo lavoro”.
Cambiano è stato presentato oggi ai giornalisti nel corso di una conferenza stampa tenuta all’Ars, alla quale hanno presenziato il candidato presidente delle Regione per il M5S, Giancarlo Cancelleri e il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio.
L’dea del “sindaco dei sindaci” era venuta a Cancelleri dopo che il primo cittadino d Licata era stato sfiduciato.
“Lo avevo incontrato – ha detto Cancelleri – un anno fa. Poi, quando con Luigi Di Maio abbiamo letto della sfiducia, abbiamo pensato di andare a trovarlo. La notevole sicurezza che mi ha trasmesso mi ha acceso una lampadina: perché non sceglierlo per gli Enti locali, farne il sindaco dei sindaci? Chi, meglio di un sindaco, può dirci quali sono le loro necessità?”.
“Con Cambiano – ha continuato – abbiamo fatto un passo avanti, dopo la Argentati e Trizzino arriva lui. È una squadra sempre più forte e ricca di competenze”.
Dopo aver ringraziato Cancelleri e Di Maio per la fiducia accordatagli Cambiano ha tratteggiato alcune delle direttive della sua eventuale azione di governo, come la creazione di una cabina di regia di supporto agli Enti locali, dotata delle forze professionali migliori, giovani e competenti, con l’obiettivo di assistere tutti i Comuni durante l’intera procedura di accesso ai Fondi Ue.
Cambiano punta anche all’aumento della dotazione del fondo di rotazione per la progettazione, che oggi si limita a soli 10 milioni per 390 Comuni.
“Gli Enti locali siciliani – ha detto – avrebbero potuto trarre enormi vantaggi
dai fondi diretti e indiretti della programmazione 2007-2013. Eppure sono stati miseramente abbandonati al loro destino. Hanno problemi di risorse finanziarie e umane che non gli consentono di partecipare in modo adeguato alla spesa dei fondi UE, sia in termini di conoscenza delle opportunità di finanziamento che di capacità di progettazione e gestione dei progetti”.
Per l’ex sindaco di Licata si deve lavorare anche in direzione di assicurare certezza ai trasferimenti delle risorse economiche ai Comuni, in maniera da permettergli una differente pianificazione e la possibilità di adottare nei primi mesi dell’anno i bilanci.
Nel suo discorso hanno trovato grande spazio anche i precari, “di cui la politica si ricorda solo in campagna elettorale e senza i quali i Comuni non riuscirebbero a garantire i servizi essenziali alla comunità”.

Per loro, secondo Cambiano, si deve assicuirare una seria interlocuzione con lo Stato, volta alla loro stabilizzazione.
Infine un messaggio rivolto ai dipendenti regionali, definiti una risorsa e che devono essere messi nelle condizioni di fare al meglio quello che sanno fare, rispolverando al massimo il concetto di meritocrazia.
Per Luigi Di Maio, che ha parlato per ultimo, il Movimento 5 Stelle sta presentando la squadra al completo prima delle elezioni, “perché non abbiamo bisogno di fare conta dei voti per decidere, scegliamo per competenze. E’ un modo di concepire la politica in modo completamente diverso da come è stata ed è concepita da tutti gli altri. Se non si hanno le mani libere, questa terra non cambierà mai”.
“Gli Enti locali – ha continuato Di Maio – sono stati utilizzati come bancomat nelle ultime legislature, con tagli ai fondi che hanno fermato tutto, bisogna dire basta a questa macelleria”.
Infine un appello ai sindaci: “Lavoriamo insieme alla prossima legge di Bilancio, aiutateci, per rimettere in moto i servizi alla persona”.

cambiano2 cambiano3

Postato in In evidenza, Politica0 Comments

PORTO EMPEDOCLE – Prosegue la protesta dei netturbini: l’intervento del Sindaco Carmina [VD TG]

A Porto Empedocle è insorta ancora una volta, l’ennesima, la vertenza degli operatori ecologici, a causa del mancato pagamento di alcuni arretrati. I netturbini hanno manifestato innanzi all’Isola ecologica empedoclina. La replica del Sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Video0 Comments

CALTANISSETTA – Operazione GdF contro abusivismo commerciale

A Caltanissetta la Guardia di Finanza ha sequestrato oltre 300 pezzi di merce contraffatta in occasione di un servizio di controllo straordinario compiuto nell’ambito di una fiera merceologica, tra viale Regina Margherita e dintorni. Durante l’operazione contro l’abusivismo commerciale sono state denunciate sei persone alla Procura per le ipotesi di detenzione e commercializzazione di prodotti contraffatti. Tra la merce sequestrata vi sono circa 150 paia di scarpe che sarebbero state riproduzioni di calzature realizzate da notissime griffe, sia nazionali che internazionali, ma taroccate.

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenza0 Comments

RIBERA – 815 stecche di sigarette di contrabbando, un arresto

Un giovane di 27 anni di Marsala, in provincia di Trapani, è stato arrestato dai Carabinieri a Ribera perché sorpreso sulla spiaggia di Piana Grande a caricare su un furgone un carico di 815 stecche di sigarette, per un totale di 240 chili, di probabile provenienza nordafricana, che è stato depositato sulla battigia. A pochi chilometri di distanza, sulla spiaggia di Seccagrande, i militari hanno trovato il motoscafo verosimilmente usato per il trasporto delle sigarette e un pacchetto di sigarette della stessa marca. Nessuna traccia, al momento, dello scafista.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza0 Comments

SCIACCA – Arrestato presunto stalker

I Carabinieri della Compagnia di Sciacca, a conclusione di serrate indagini, hanno arrestato ai domiciliari Antonino Atria, 53 anni, di Sciacca. A carico di Atria sono state accertate ripetute violazioni del divieto, risalente allo scorso agosto, di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese, che sono due donne di Sciacca, verso le quali l’uomo avrebbe perpetrato atti persecutori. Il Tribunale saccense ha recentemente sottoposto il presunto stalker anche alla misura di sicurezza della libertà vigilata, poiché ritenuto persona socialmente pericolosa.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

PORTO EMPEDOCLE – Proclamato il lutto cittadino per il 17enne morto nell’incidente

La sindaca di Porto Empedocle, Ida Carmina, ha disposto che in occasione dei funerali di Giuseppe Barbato, lo studente di 17 anni vittima di un incidente stradale domenica scorsa, sarà lutto cittadino. Nel frattempo la ragazza ferita nello stesso incidente, perché seduta dietro sullo scooter di Barbato, dopo un intervento chirurgico all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento è stata trasferita dal 118 in elisoccorso all’ospedale “Civico” di Palermo. Le sue condizioni sono stabili e in miglioramento. La giovane è ricoverata al reparto Maxillo facciale, a causa del violento impatto a terra. Ieri, il corpo del giovane Giuseppe Barbato è stato sottoposto all’ispezione cadaverica. Non è stato ancora fissato il giorno dei funerali. Continuano, intanto, le indagini sull’incidente avvenuto all’alba.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza0 Comments

LAMPEDUSA – Oggi è la giornata della “Memoria e dell’accoglienza”: questa sera concerto di Claudio Baglioni

Ricorre oggi martedì 3 ottobre il quarto anniversario del naufragio che nel 2013 provocò 366 migranti a Lampedusa. La ricorrenza è celebrata come la “Giornata della Memoria e dell’Accoglienza”. E a Lampedusa da venerdì scorso è in corso la manifestazione intitolata “L’Europa inizia a Lampedusa”, a cui partecipano, tra gli altri, il presidente del Senato, Piero Grasso, e la ministro alla Pubblica Istruzione, Valeria Fedeli. Questa sera, a conclusione dell’evento, a Lampedusa si esibirà in concerto Claudio Baglioni, eccezionalmente accompagnato dalla Banda della Polizia di Stato e dal coro Giuseppe Verdi di Roma.

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, In evidenza, Musica, Spettacolo0 Comments

MESSINA – Pornografia minorile, arrestato Giudice

Un giudice in servizio alla Corte d’appello di Reggio Calabria, Gaetano Maria Amato, è stato arrestato dalla polizia a Messina per pornografia minorile. Nei suoi confronti il Gip della città dello Stretto, su richiesta del procuratore Maurizio De Lucia e dell’aggiunto Giovannella Scaminaci, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. La notizia è stata confermata da fonti giudiziarie, che non forniscono altri particolari a tutela delle vittime.

Postato in Cronaca, In evidenza, MESSINA0 Comments

PALERMO – In manette il “re dei detersivi” [VIDEO]

Continuava a gestire la sua azienda, nonostante fosse stata confiscata. Questa l’accusa nei confronti di Giuseppe Ferdico, il “re” dei detersivi a Palermo, arrestato dagli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria della guardia di finanza. Il reato è quello di intestazione fittizia di beni.

Ai domiciliari è finito invece commercialista Luigi Miserendino, l’amministratore giudiziario che era stato nominato dal tribunale per gestire il bene, accusato di favoreggiamento.

I militari della guardia di finanza hanno arrestato anche altre 3 persone, ritenute responsabili, a vario titolo, di intestazione fittizia di beni, favoreggiamento personale e reale ed estorsione aggravata dal metodo mafioso.

L’inchiesta che ha portato ai 5 arresti è coordinata dal procuratore di Palermo Francesco Lo Voi, dall’aggiunto Salvo De Luca e dai pm della Dda Roberto Tartaglia e Annamaria Picozzi.

Giuseppe Ferdico, tre anni fa, era stato processato e assolto per concorso in associazione mafiosa e riciclaggio. L’assoluzione, però, non gli aveva evitato le misure di prevenzione. Oltre alla confisca del patrimonio, il tribunale gli ha infatti imposto la misura personale della sorveglianza speciale. Mentre la confisca era stata chiesta e ottenuta dalla dda di Palermo.

Contro Ferdico c’erano le dichiarazioni di alcuni pentiti tra cui i fratelli Stefano e Angelo Fontana che avevano detto di aver utilizzato le attività di Ferdico per ripulire 400 milioni di lire. Il nome dell’imprenditore compariva pure in alcuni pizzini sequestrati a Bernardo Provenzano e Salvatore Lo Piccolo. Si faceva riferimento ad assunzioni e pagamenti.

Tutte accuse ritenute dai legali generiche e non riscontrabili. I beni del valore stimato in oltre 450 milioni di euro, che erano stati sequestrati nel 2012, consistono in sette società e relativi complessi aziendali, operanti nel settore della grande distribuzione di detersivi, prodotti per la casa ed alimentari, ubicate in Palermo e Carini, due terreni a Cardillo, 13 appartamenti a Carini e Palermo, un fabbricato in corso di costruzione a Carini e diverse disponibilità finanziarie.

Al momento della confisca passarono allo Stato anche una dozzina di supermarket in città e provincia, poi il grande centro commerciale di Carini.

operazione-black-door

 

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMO, Video0 Comments


Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set   Nov »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

STATISTICHE

Site Info

TRS98