Archive | ottobre 18th, 2017

NARO – Arrestato ex insospettabile per possesso di armi

A Naro i Carabinieri della locale stazione, a conclusione di mirate attività investigative, hanno arrestato un impiegato ex insospettabile sorpreso in possesso, nella sua abitazione, di due fucili calibro 12 e munizioni, il tutto detenuto illegalmente. G C, sono le iniziali del nome, 49 anni, incensurato, è stato arrestato ai domiciliari. Le armi, in ottimo stato di conservazione ed efficienza, saranno inviate ai laboratori del Ris dei Carabinieri per accertare se siano state utilizzate per compiere delitti.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza0 Comments

PALERMO – Ordine regionale Giornalisti,Giulio Francese eletto Presidente

Si è insediato il nuovo Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia. Nel corso della seduta si è proceduto alle elezioni delle cariche del direttivo. È stato eletto presidente Giulio Francese, vicepresidente Salvatore Li Castri, segretario Santo Gallo, tesoriere Maria Pia Farinella.
    Il Consiglio regionale è composto anche dai consiglieri professionisti Riccardo Arena, Salvatore Ferro, Concetto Mannisi, Filippo Mulè e dal consigliere pubblicista Attilio Raimondi.
    Presidente del Collegio dei revisori dei conti è stato eletto all’unanimità il professionista Daniele Ditta, che sarà affiancato dal professionista Placido Ventura e dal pubblicista Andrea Naselli. A conclusione del consiglio, il neo eletto presidente Giulio Francese ha detto: “Fino a poco tempo fa non immaginavo neppure di candidarmi. Alla fine mi sono messo in gioco perché tanti sono stati i colleghi a chiedermi un impegno diretto, considerandomi una risorsa per tutta la categoria.
    Affronterò con spirito di servizio questo mandato da presidente, sapendo di avere al mio fianco un consiglio composto da colleghi di grande esperienza e professionalità”. (ANSA).

Postato in Cronaca, Eventi, In evidenza, PALERMO0 Comments

AGRIGENTO – “Avrebbero mandato in fumo la casa di un’anziana”, il Pm chiede 2 condanne

Sei anni e due mesi  di reclusione per il 19enne, Giuseppe Camilleri, 4 anni e 10 mesi per il 21enne Antonio Canzoneri . I due imputati, arrestati lo scorso 25 febbraio  per l’accusa di tentata estorsione , incendio, lesioni e violazione di domicilio , sette giorni prima dell’ordinanza cautelare avrebbero assaltato  l’abitazione di una donna in via Platone ad Agrigento colpendola con un bastone  e dando fuoco  all’appartamento. All’origine della presunta brutale aggressione ci sarebbe stata la volontà dei due giovani di impossessarsi dell’alloggio popolare occupato dalla donna nella strada alle spalle della fontana di Bonamorone. Il presunto assalto sarebbe avvenuto il 18 febbraio. La donna chiamò la Polizia che la fece soccorrere da un’ambulanza e avviò immediatamente le indagini.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

LAMPEDUSA – Donna di 50 anni denuncia: «Cinque maghrebini hanno tentato di violentarmi»

Cinque magrebini, quasi certamente tunisini ospiti dell’Hot spot di Lampedusa, avrebbero  tentato stamane di violentare nella sua abitazione una donna di Lampedusa. I cinque avrebbero desistito di fronte alla reazione della vittima, che oltre ad affrontarli con un bastone, ha cominciato a gridare e a chiedere aiuto facendo credere loro che  ci fossero alcuni familiari in casa. La donna, che ha 50 anni,  ha presentato denuncia ai carabinieri che hanno avviato le indagini per identificare gli aggressori.

L’abitazione della donna, sposata e con figli, si trova lungo la strada che dalla struttura di accoglienza di contrada Imbriacola conduce fino al centro del paese. E’ stata la stessa vittima a chiamare i carabinieri e a raccontare nei dettagli il tentativo di violenza

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

GROTTE – Furto su un bus, portato via estintore

Forzano la porta di un pullman di linea, posteggiato in piazza Anna Magnani, e si appropriano dell’unica cosa che, forse, c’era da portare via : un estintore. E’ accaduto nottetempo, nel centro urbano di Grotte. La scoperta del danneggiamento della porta dell’autobus e del furto è stata fatta dall’autista .

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

PALERMO – “E’ pericoloso”, sorveglianza speciale per ex deputato Nino Dina

La sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo ha disposto la misura della sorveglianza speciale di un anno e sei mesi a carico dell’ex deputato dell’Udc Nino Dina. Dina, ex cuffariano, si è dimesso dall’Ars a settembre scorso in pendenza della decisione del collegio.

E’ stata la Procura del capoluogo siciliano a chiedere la misura motivando l’istanza con la pericolosità sociale di Dina. Il nome dell’ex parlamentare era emerso, tra l’altro, nella cosiddetta indagine sulle talpe alla Dda che ha portato alla condanna dell’ex governatore Totò Cuffaro a sette anni per favoreggiamento aggravato.

Dall’inchiesta era emerso un interessamento del deputato, su sollecitazione dell’allora presidente della Regione, sul tariffario regionale che prevedeva i rimborsi in convenzione col servizio sanitario. Le pressioni di Dina, all’epoca in commissione Sanità, avrebbero agevolato il manager della sanità Michele Aiello, alterego del boss Provenzano nel settore, coimputato di Cuffaro e condannato a 14 anni per mafia. 

Postato in Cronaca, PALERMO0 Comments


Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set   Nov »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

STATISTICHE

Site Info

TRS98