Archive | dicembre 12th, 2017

CGA – Ok aperture di 174 farmacie in Sicilia

I giudici del consiglio di giustizia amministrativa, presieduti da Carlo Deodato hanno respinto il ricorso presentato dalle farmacie rurali che di fatto avevano bloccato l’apertura di 212 farmacie in Sicilia.
    Alla luce del ricorso 174 potranno aprire entro primavera, le rimanenti dovranno attendere un secondi ricorso che non dovrebbe essere diverso da quello emesso in appello. Il ricorso era stato presentato dai farmacisti Elio Di Silvestri, Donatella Paolino, Antonina Gervasi, Carlo Genovese, Gaetano Consalvo, Giovanni Spadaro, Gerlando Zicari e Caterina Scorsone contro l’assessorato regionale alla Salute. I farmacisti delle zone rurali chiedevano di rivedere i punteggi assegnati considerando che loro hanno operato in zone svantaggiate. Per i giudici del Cga una richiesta che va contro le norme europee.
   

Postato in Cronaca, Salute0 Comments

REGIONE – Siciliacque, maxi decreto ingiuntivo da 26 milioni di euro

Un maxi-decreto ingiuntivo da 26 milioni di euro presentato alla Regione da Siciliacque, partecipata dell’ente per il 25% e per il 75% in mano ai soci francesi. Una novità che s’intreccia con la telenovela della liquidazione dell’Eas.

È la «sconfortante» scoperta fatta dal nuovo governo: mancati pagamenti da parte dell’Eas e crediti su fidejussioni alla base dell’atto: «Se in ogni pentola che apriamo – commenta l’assessore all’Economia, Gaetano Armao – andiamo trovando di queste cose, diventa complicato. Questo è un debito maturato dalla precedente gestione a cui dobbiamo far fronte».

La Regione ha intanto messo in cassa un miliardo e 200 milioni di euro che consentono di guardare ai prossimi mesi con maggiore serenità. Si tratta di somme e obbligazioni assunti dal precedente esecutivo. Somme provenienti dall’Irpef che arrivano in un’unica soluzione anziché in più tranche. Dall’Agenzia delle Entrate sono transitate per disposizione della Banca d’Italia. Questo consentirà all’ente di procedere alla maggior parte dei pagamenti ancora in ballo entro il prossimo 15 dicembre. Poi la cassa regionale chiuderà per riaprire i battenti ai primi di gennaio.

Postato in Cronaca, Economia, In evidenza, Politica0 Comments

CEFALU’ – Vittima dei bulli 12enne prova a darsi fuoco

Un alunno di 12 anni, che frequenta la seconda media dell’istituto comprensivo Rosario Porpora di Cefalù (Pa), si è gettato addosso del liquido infiammabile e con un accendino ha minacciato di darsi fuoco.

Il tentativo di suicidio è stato evitato dagli insegnanti. Secondo i carabinieri il ragazzino sarebbe vittima di atti di bullismo da parte di studenti di altre classi. Gli investigatori stanno cercando di ricostruire il contesto che ha portato il dodicenne a minacciare di darsi fuoco.

Postato in Cronaca, PALERMO0 Comments

AGRIGENTO – Carcinoma della mammella perchè è necessaria una breast unit [VD TG]

Ad Agrigento,  all’Hotel della Valle, in via Crispi, si è svolto un convegno sul tema: “Controversie e nuovi scenari del carcinoma della mammella: perché è necessaria una Breast Unit”. Si tratta di una due giorni di approfondimento sul tema al fine di conoscere, da un lato, le novità nel campo della diagnosi e della terapia del carcinoma della mammella e, dall’altro, i punti di forza e le criticità nella gestione di tale patologia all’interno dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento. In particolare, infatti, con i fondi di un progetto di Piano Sanitario Nazionale, di cui è Referente Aziendale l’Oncologo Antonino Savarino, la Direzione Strategica dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento ha allestito all’Ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì una chirurgia dedicata ai Tumori della mammella, dove opera, con un contratto di collaborazione professionale, il Professor Mario Mesiti (Chirurgo Senologo Esperto). E’ stato così iniziato un percorso che dovrebbe portare alla creazione di una Breast Unit certificata Eusoma all’interno della provincia agrigentina.

 

 

 

 

 

 

 

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, In evidenza, Salute, Video0 Comments

ARAGONA – Salvatore Cipolla nominato segretario giovanile di Fratelli d’Italia

Il Presidente provinciale di Gioventù Nazionale di Agrigento, movimento giovanile di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Antonio Piazza, ha provveduto a nominare il segretario giovanile per il comune di Aragona. Si tratta di Salvatore Cipolla, già militante politico. Lo stesso Antonio Piazza commenta: “Dopo la vittoria del 5 novembre, le persone e in particolar modo i giovani credono nella grande famiglia di Fratelli d’Italia. Il partito di Giorgia Meloni sta avendo una crescita esponenziale, e anche Aragona è partecipe di questo riscontro. Il giovane Salvatore Cipolla si è sempre distinto nel ruolo politico nella sua città. A lui le felicitazioni personali e quelle di tutto il direttivo provinciale del partito”.

Postato in AGRIGENTO, Politica0 Comments

AGRIGENTO – Processo “Gioventù bruciata”: 2 condanne, un’assoluzione e due prescrizioni

I giudici della seconda sezione penale, presieduta da Giuseppe Miceli, hanno condannato ad un anno di reclusione a Gianluca Infantino e 2 anni e 6 mesi a Giovanni Silvestre Russo, 26 anni; assolto Gaspare Valenti, 49 anni, per non avere commesso il fatto e disposto il non luogo a procedere per sopravvenuta prescrizione per Marco Venturini, 32 anni e Giuseppe Pisano, 58 anni.

E’ questa la sentenza emessa  nell’ambito di un procedimento penale originato dall’operazione antidroga “Capo dei capi” poi sfociata nell’inchiesta “Gioventù bruciata” risalente al biennio 2009 – 2010.

Tutti, per l’accusa, avrebbero organizzato una piazza di spaccio ad Agrigento nella zona del campo sportivo ed alcuni episodi di cessione di droga, anche a minorenni, hanno interessato alcuni studenti dell’istituto Nicolò Gallo.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

LICATA – Presunta lottizzazione illegale, cinque assolti

Ad Agrigento al palazzo di giustizia la sezione penale del Tribunale, presieduta da Giuseppe Miceli, ha assolto, perché il fatto non sussiste, i cinque imputati di abuso d’ufficio e falso nell’ambito di un’inchiesta su una presunta lottizzazione illegale di villette a Licata. Si tratta del dirigente dell’Ufficio tecnico del Comune di Licata, Vincenzo Ortega, difeso dall’avvocato Nino Gaziano, di due dipendenti comunali, Angelo Cambiano e Giuseppe Alabiso, rispettivamente vice dirigente e tecnico istruttore dello stesso ufficio tecnico, e poi Domenica Zagrì e Giuseppe Antona, che sono firmatari di un’istanza di rilascio di permesso a costruire.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

PORTO EMPEDOCLE – “Rifiuti ovunque”, interrogazione sul perchè del consigliere Alfonso Scimè

Porto Empedocle, il consigliere comunale Alfonso Scimè, capogruppo di Città Nuova, ha presentato una interrogazione all’Amministrazione comunale. Lo stesso Scimè spiega: “Ho chiesto alla giunta Carmina di conoscere quali iniziativa abbia intrapreso, o intenda intraprendere, per risolvere in maniera definitiva il continuo e reiterato grave problema del deposito di rifiuti sparsi per le vie dell’intero paese, considerato che ad oggi il servizio della raccolta risulta operante senza interruzione alcuna. Nel caso in cui nessun provvedimento sia stato assunto per risolvere l’annoso problema, chiedo le dimissioni di chi ad oggi non è stato ancora in grado di risolvere tale problema”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Politica0 Comments

AGRIGENTO – “Rifiuto selvaggio”, altre severe multe

Ad Agrigento l’apposita task-force composta da netturbini e vigili urbani ha scovato e sanzionato altri due trasgressori delle norme che regolamentano il conferimento di rifiuti in città. I due hanno subito una multa di 600 euro ciascuno. I controlli proseguono a tappeto.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

AGRIGENTO – Il bilancio in Consiglio, l’intervento di Nuccia Palermo

Il bilancio di previsione 2017-2019 del Comune di Agrigento è sotto esame del Consiglio comunale. In proposito interviene la consigliere comunale, Nuccia Palermo, che afferma: “Sono troppe le criticità rilevate dai revisori contabili. E’ inammissibile, ad esempio, non avere un inventario aggiornato dei beni comunali e non avere posto in essere alcun atto preliminare alla vendita degli immobili. E poi ci avevano promesso che avrebbero trasmesso al Consiglio il bilancio in anticipo rispetto alla consueta cattiva abitudine. Però, ancora una volta, la promessa non è stata mantenuta. E’ inaccettabile che il Consiglio si ritrovi ad esaminare un bilancio di previsione per il 2017 a conclusione del 2017. La gente vuole risposte dagli eletti e gli eletti hanno il diritto di conoscere con esattezza la situazione economico-contabile in tempi congrui ed utili al fine di poter indirizzare la spesa ed intervenire su falle gestionali evidentemente tralasciate e non risolte”.

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, Politica0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK




ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

STUDIO 98 PROMO




STASERA IN TV




Calendario

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031




STATISTICHE

Site Info

TRS98