Archive | gennaio 2nd, 2018

RACALMUTO – Inaugurata l’aula del Sorriso al centro Padre Cipolla [FOTO]

E’ stata inaugurata l’aula del Sorriso al centro Padre Cipolla, finanziata dai consiglieri comunali della lista Borsellino e intitolata all’Arciprete Don Alfonso Puma nel giorno del decimo anniversario della sua scomparsa. Momenti di gioia hanno caratterizzato la serata che ha visto partecipi proprio i ragazzi del centro e le rispettive famiglie, don Diego Martorana attuale Arciprete del paese, tutti gli animatori Franbca e Gino Giudice e Carmelo Borsellino. I consiglieri della lista Borsellino non hanno mai avuto dubbi sulla decisione di devolvere i gettoni di presenza al centro Padre Cipolla. ” Un gesto  che ci rende orgogliosi , sappiamo di aver donato un sorriso a questi ragazzi e degli strumenti multimediali che consentiranno di migliorare le attivitè svolte al centro”.



Postato in Cronaca, Eventi, In evidenza, RACALMUTO0 Comments

AGRIGENTO – Sorpreso a rubare 20 mila litri d’acqua per rivenderla, patteggia e torna libero

Chiede di patteggiare 8 mesi di reclusione, con il consenso della Procura, e torna completamente libero. Il gip Francesco Provenzano ha revocato il provvedimento che imponeva l’obbligo di dimora con prescrizioni nei confronti di Salvatore Di Maria, 27 anni, arrestato lo scorso 16 settembre dopo essere stato sorpreso a rubare 20.000 litri d’acqua dalla rete comunale.

I carabinieri, dopo avere fatto irruzione all’interno di un terreno in contrada Borsellino, nei pressi di Montaperto, lo avevano sorpreso dopo che aveva effettuato, con uno scavo a circa tre metri di profondità, un allaccio abusivo alla condotta idrica gestita dalla società Girgenti Acque, sulla tratta Bivona – Porto Empedocle.

Salvatore Di Maria è difeso dagli avvocati Alfonso Neri e Salvatore Pennica.

 



 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

PARTINICO – Bimbo schiacciato dal televisore

Un bambino di 2 anni di Partinico (Pa) è rimasto schiacciato dal televisore che gli è caduto addosso mentre tentava di accenderlo. Il bimbo è stato trasferito dai sanitari del 118 nel pronto soccorso dell’ospedale di Partinico e poi nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale Civico, a Palermo. Indagini in corso da parte del commissariato di Partinico.



Postato in Cronaca, PALERMO0 Comments

CARINI – Barbecue in casa: tutti intossicati

Hanno pensato bene di arrostire la salsiccia in casa la notte di Capodanno: fuori c’era vento e così hanno preso il barbecue e lo hanno portato all’interno dell’abitazione. Una famiglia di Carini (Pa) ha rischiato così di morire per intossicazione da monossido di carbonio.

A salvarli i medici e i sanitari dell’ospedale Civico di Partinico. Le ambulanze del 118 hanno trasportato il padre, la madre, tre figli e il genero al pronto soccorso. I due genitori, di 50 e 40 anni, e i giovani con età compresa tra i 20 ed i 25 anni, sono stati ricoverati ma non sono in pericolo di vita. Devono la loro salvezza alla tempestività dell’intervento e al trattamento in camera iperbarica.



Postato in Cronaca, PALERMO0 Comments

Sacchetto a pagamento al supermercato. Il Codacons: “Tassa occulta per le famiglie”

A partire da oggi 1 gennaio un nuovo balzello si è abbattuto sulle famiglie. I sacchetti utilizzati nei supermercati per imbustare frutta, verdura, pesce, affettati e altri prodotti alimentari sono diventati a pagamento, introducendo così una nuova tassa occulta a carico dei consumatori.

Lo denuncia il Codacons, che ricorda che è entrata in vigore la norma – introdotta dal Decreto legge Mezzogiorno – che prevede che i sacchetti leggeri e ultraleggeri, ovvero con spessore della singola parete inferiore a 15 micron, siano biodegradabili e compostabili, con un contenuto minimo di materia prima rinnovabile di almeno il 40%, non possano essere riutilizzabili e debbano essere distribuiti esclusivamente a pagamento.

Questo significa che ogni volta che si va a fare la spesa al supermercato occorrerà pagare dai 2 ai 10 centesimi di euro per ogni sacchetto, e sarà obbligatorio utilizzare un sacchetto per ogni genere alimentare, non potendo mischiare prodotti che vanno pesati e che hanno prezzi differenti, spiega l’associazione.

Tutto ciò comporterà un evidente aggravio di spesa a carico dei consumatori, con una stangata su base annua che varia dai 20 ai 50 euro a famiglia a seconda della frequenza degli acquisti nel corso dell’anno.

Per Francesco Tanasi, segretario nazionale Codacons e consigliere Camera di Commercio della Sicilia Orientale, “si tratta di una vera e propria tassa occulta a danno dei cittadini che non ha nulla a che vedere con la giusta battaglia in favore dell’ambiente”.

“Abbiamo già inviato una istanza d’accesso al Ministero dell’economia per conoscere tutti i dettagli di tale norma ingiusta – spiega Tanasi – e siamo pronti a dare battaglia impugnando nelle sedi competenti un provvedimento ingiusto che finisce solo per introdurre aggravi di spesa sulle spalle dei consumatori”.

 



Postato in Cronaca, Dall'Italia, Economia, Eventi, In evidenza0 Comments

SERIE C – Akragas dopo la nuova sconfitta col Rende, Di Napoli: «Via chi non se la sente»

L’Akragas chiude il 2017 con una sconfitta a Rende per 2-0. Evidentemente Franco e Rossini hanno un conto aperto nei confronti  della compagine siciliana altrimenti non si spiegherebbe il fatto che i due giocatori  sono riusciti a bissare  le reti fatte anche nel girone di andata.

«Sono deluso e amareggiato, chi non se la sente vada pure». L’Akragas, alle prese con una crisi societaria che mette a rischio la stessa conclusione della stagione, è ormai in caduta libera anche sul campo e dopo l’ennesima sconfitta l’allenatore Raffaele Di Napoli congeda i suoi con parole di fuoco. Non certo pronunciate a caldo e dettate dall’arrabbiatura perché nessuno si è presentato in sala stampa a Rende, dove i biancazzurri hanno concesso un facile bottino pieno ai calabresi nell’ultima del 2017, ma in serata, a freddo, il tecnico ha diffuso un messaggio pesantissimo attraverso l’ufficio stampa del club.



Postato in AGRIGENTO, In evidenza, Sport0 Comments

PRIMI NATI 2018 – A Sciacca e Canicattì alla luce Matilde e George

Il primo nato dell’anno in provincia di Agrigento, è venuto alla luce all’1 e 37  all’ospedale di Canicattì . E’ George Sim , il piccolo figlio di una coppia di rumeni, pesa 3 chili e 600 grammi . Parto spontaneo e tutto bene sia per il piccolo che per la mamma .

Si chiama Matilde e pesa 3 chili e 450 grammi la prima nata a Sciacca del 2018. La bimba è la prima figlia di una giovane coppia di Sciacca, Giuseppe Puleo e Oriana Tanto.

Mamma e neonata stanno bene e festeggiano questo evento speciale che permette loro di cominciare il nuovo anno con una grandissima gioia.

Ad assisterli il personale sanitario del reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Sciacca, guidato dal dirigente medico di turno, Giuseppe Coco.



Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza0 Comments

CAPODANNO IN PIAZZA – Successi per gli spettacoli di Agrigento, Canicattì e Favara

Tante feste in piazza in provincia di Agrigento, per accogliere il 2018. Folla oceanica in piazza Pirandello ad Agrigento. Ma anche in piazza Cavour a Favara e in piazza Dante a Canicattì.

E’ stata una notte di San Silvestro  all’insegna del sano divertimento e dei festeggiamenti senza incidenti o emergenze.

 Grande successo per il Capodanno in piazza Pirandello ad Agrigento dove il duo  “I Soldi Spicci” e la “Mary Pop Hits” band che hanno richiamato diverse migliaia di persone che hanno  festeggiato  l’arrivo dell’anno nuovo. L’evento organizzato dall’Amministrazione comunale a costo zero, grazie alla collaborazione con la Pro-loco e ad alcune sponsorizzazioni oltre ad azioni di protagonismo civico, si è svolto in maniera ordinata e tranquilla senza alcun intervento particolare. Dopo l’esibizione della travolgente band, il duo cabarettistico, particolarmente amato e sempre presente sui social, ha intrattenuto il pubblico agrigentino con esilaranti gag che hanno fatto iniziare l’anno a suon di risate e allegria. Nonostante qualche apprensione per l’applicazione della nuova normativa Gabrielli più restrittiva in materia di spettacoli pubblici, tutto ha funzionato a dovere.

Notte tanto attesa anche a Canicattì , in piazza Dante, dove si sono esibiti Lello Analfino e i Tinturia. Il tutto improntato, come sempre alla coinvolgente esuberanza di Riccardo Gaz che ha animato la serata.

Migliaia di giovani, e non solo, anche in piazza Cavour a Favara, per salutare il 2018 con la buona musica e la sana allegria. Nella solita serata organizzata dall’amministrazione comunale come tradizione , ormai, per la notte di San Silvestro.


A garantire che non si registrassero incidenti, momenti di tensione o peggio ancora tafferugli ci hanno pensato tutte le forze dell’ordine delle varie cittadine. Si volevano evitare incidenti o facili, stupidi momenti di allarmismo sociale. Gli sforzo delle forze dell’ordine sono stati premiati. Tutto ha funzionato come pianificato.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza, Musica, Spettacolo0 Comments

BILANCIO CAPODANNO – Sicilia, pochi feriti per petardi: tanti giovani in stato di ubriachezza

Bilancio di Capodanno con nessun morto ad Agrigento e provincia cosi come in tutto il resto d’Italia. A Palermo, un ragazzo di 16 anni è rimasto ferito ad una mano per lo scoppio di un petardo e si trova ricoverato nel reparto di chirurgia  plastica dell’ospedale Civico dove è stato accompagnato dai genitori  per essere medicato. Nel capoluogo si registra anche un bambino con un trauma oculare che non ha richiesto il ricovero.  

E’ finito in ospedale con una mano malconcia un uomo di 40 anni presentatosi al Pronto Soccorso di Caltanissetta poco dopo la mezzanotte. Ha dichiarato di essersi ferito mentre stava maneggiando un petardo che improvvisamente  è esploso. L’episodio si è verificato all’interno della sua abitazione mentre con i parenti stava festeggiando l’arrivo dell’anno nuovo. I medici lo hanno curato giudicandolo guaribile in un mese.

In provincia di Agrigento, si registra una donna ferita: una donna di Canicattì  30 enne finita al pronto soccorso dell’ospedale Barone Lombardo di Canicattì per piccole abrasioni  alle gambe dopo l’esplosione  di un gigantesco petardo. 5/6 ubriachi sono finiti, invece, al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento e almeno tre sono stati gli automobilisti bloccati e sanzionati dalla Polizia Stradale. Due, invece, gli uomini che, all’alba, sono arrivati in pronto soccorso sempre ad Agrigento, per ferite riportate alla testa dopo aver avuto delle liti, una delle quali si sarebbe verificata nei pressi della via Atenea. Poi, per il resto, ha funzionato il protocollo di sicurezza in città e nei vari centri.     



Postato in AGRIGENTO, CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenza, PALERMO0 Comments

AGRIGENTO – Spaccio di droga, finisce in carcere un altro corriere giovane ghanese [VD TG]

Nell’arco di pochissimi giorni, i Carabinieri del comando provinciale di Agrigento hanno impedito che venisse immessa nell’illegale mercato dello spaccio di Agrigento e provincia , droga per 30 mila euro.

   Torna pericolosamente di moda l’eroina fra i giovani. La conferma i Carabinieri di Agrigento l’hanno avuta mentre stavano pedinando un ghanese domiciliato a Palermo, sospettato di essere un “corriere” che riforniva le piazze della provincia agrigentina. Sono scattati cosi’ i servizi di osservazione in borghese, che hanno confermato l’esistenza di movimenti sospetti, in particolare di alcuni giovani che ad Agrigento entravano in contatto con il cittadino ghanese. E così, poco prima che l’eroina fosse smerciata in città per i festeggiamenti di fine anno, una decina di Carabinieri hanno bloccato il ghanese mentre stava effettuando il viaggio da Palermo. Nel corso della perquisizione, da un calzino nascosto negli slip sono saltati fuori “dieci ovuli di eroina” del peso di quasi due Etti, alcuni grammi di “cocaina” ed oltre tremila euro in contanti. Nel domicilio del ghanese, i Carabinieri hanno scoperto anche un vero e proprio laboratorio per confezionare gli ovuli di droga, che veniva trattata mediante frullatori e rivestita con rotoli di cellophane.

Per lo straniero, 45 enne, arrestato per “Detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti”, si sono aperte le porte del carcere, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.    

L’arresto delle ultime ore ha evidenziato un allarmante  dato: è tornata pericolosamente di moda l’eroina fra i giovani. Quasi sicuramente era destinata alla movida del ponte di Capodanno. Inoltre, si stima che le sostanze stupefacenti sequestrate, risultate di ottima qualità



Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Video0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK




ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

STUDIO 98 PROMO




STASERA IN TV




Calendario

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  




STATISTICHE

Site Info

TRS98