Archive | gennaio 14th, 2018

AGRIGENTO – Documento approvato dalla Direzione Provinciale del PD

 

Il difficile momento politico, che si sta attraversando, necessita di una grande e forte  mobilitazione di tutti i Democratici, con il preciso intento di rivendicare quanto di buono fatto dal governo nazionale a guida PD, impedendo così che il populismo della destra e del movimento Cinque Stelle metta a rischio i grandi risultati  raggiunti in questi anni sul piano sociale culturale ed economico.

Per questo siamo convinti che la televisione e i social-network non possano rappresentare gli strumenti primari della prossima campagna elettorale ma  che vada, invece, salvaguardato il rapporto diretto con gli elettori e con quella parte di cittadini , ormai stanchi  e delusi, che hanno bisogno di punti di riferimento chiari e concreti, questo può realizzarsi solo  grazie all’impegno e alla determinazione degli  iscritti e dei volontari del Partito Democratico.

Siamo già in campagna elettorale e si avverte  il rischio di un preoccupante disimpegno anche tra coloro che in questi anni hanno creduto e sostenuto il progetto del Partito Democratico, partecipando con entusiasmo agli appuntamenti elettorali e di partito. Uomini e donne di questa provincia, a torto spesso considerata periferia, segnata da una politica clientelare e del male affare, si sono impegnati nel PD ritenendolo un importante luogo di confronto e partecipazione politica e civile. Oggi, purtroppo, questa caratteristica che ci ha sempre contraddistinto, sembra mancare, con sempre meno momenti di condivisione e sempre più scelte affidate ad un ristretto gruppo dirigente. Ciò è causa di un  forte e crescente disagio e di una conseguente  richiesta di maggiore coinvolgimento dei territori nelle decisioni del partito, soprattutto se tali decisioni possono influenzarne il futuro.

Mancano poche settimane allo svolgimento delle elezioni politiche del 4 marzo e ad oggi non si conoscono i criteri di scelta dei candidati del Partito Democratico. Una situazione che preoccupa, a tutti i livelli, il partito della provincia di Agrigento che non è più disponibile a rinunciare al ruolo dei propri organismi, troppe volte mortificati da scelte verticistiche.

Le ultime elezioni regionali, inoltre, hanno segnato profondamente l’elettorato del nostro partito, dimostrando che le scelte non condivise con l’anima del partito, producono scarso entusiasmo e risultati elettorali deludenti.

Considerata l’ormai sostanziale impossibilità a svolgere le primarie, che pure sono lo strumento indicato dallo Statuto per la scelta delle candidature, riteniamo necessario il coinvolgimento degli organismi del Partito, che non possono venire declassati a semplici luoghi di ratifica di scelte calate dall’alto. E’ necessario aprire al più presto un confronto vero, con il coinvolgimento dei circoli che sono la struttura fondante del Partito Democratico ed evitare che parole quali: partecipazione, democrazia dal basso, insieme ecc.  rimangano soltanto degli slogan privi di concretezza.

L’Unione provinciale del Partito Democratico di Agrigento, con i suoi circoli, i suoi dirigenti, i suoi amministratori e i suoi iscritti, rivendica il diritto di dare il proprio contributo per la selezione dei candidati del PD alle prossime elezioni politiche. Non è possibile immaginare che la scelta dei rappresentanti dei territori sia il frutto di alchimie e di equilibri correntizie, piuttosto che espressione del territorio stesso; per chi crede e vive la  politica con passione ideologica finalizzata al  bene comune,  la condivisione delle scelte resta l’unica strada percorribile e vincente.

Sollecitiamo con urgenza l’apertura di un confronto che garantisca la partecipazione alla vita politica e alle scelte del  partito democratico, utile per ritrovare l’entusiasmo e per rinnovare l’impegno politico che in questi anni ci ha visti protagonisti con orgoglio. Il mancato coinvolgimento, il perpetrarsi di un atteggiamento verticistico, senza l’ascolto del territorio, rischia di svuotare di valore il patrimonio politico costruito in questi anni e di  renderci simili a quei partiti e a quei movimenti che da sempre abbiamo criticato, ritenendoli poco democratici.

Documento approvato dalla Direzione Provinciale del PD di Agrigento in data 14/01/2018

Su proposta di:

Peppe Zambito – Segretario Prov.le PD Agrigento

Silvia Licata – Resp. Organizzazione PD Agrigento

Luigi Fiore – Presidente Assemblea PD Agrigento

Componenti segreteria Prov.le  Agrigento

Circolo di Alessandria della Rocca

Circolo di Aragona

Circolo di Bivona

Circolo di Burgio

Circolo di Calamonaci

Circolo di Campobello di Licata

Circolo di Camastra

Circolo di Canicattì

Circolo di Casterltermini

Circolo di Castrofilippo

Circolo di Cattolica E.

Circolo di Cianciana

Circolo di Joppolo G.

Circolo di Licata

Circolo di Grotte

Circolo di Montallegro

Circolo di Montevago

Circolo di Naro

Circolo di Porto Empedocle

Circolo di Racalmuto

Circolo di Ravanusa

Circolo di Realmonte

Circolo di Ribera

Circolo di San Biagio Platani

Circolo di Sant’Elisabetta

Circolo di San Giovanni G.

Circolo di Santa Margherita

Circolo di Siculiana

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, Politica0 Comments

BASKET – A2, la Fortitudo Agrigento incassa una nuova sconfitta a Latina 73 a 67

La Fortitudo Agrigento non riesce a vincere contro la Benacquista Latina. I biancazzurri non rimontano lo svantaggio ed i padroni di casa si impongono con il risultato di 73 a 67. In partita coach Ciani schiera nel quintetto titolare, Giacomo Zilli al debutto con la maglia della Fortitudo Agrigento. Sul parquet anche: Cannon, Zugno, Williams e Ambrosin.

Latina parte bene ma la Fortitudo riesce a trovare i tiri giusti e porta a casa il primo periodo di gioco. Lavoro duro per il duo di americani Cannon e Williams, con Ambrosin abile ad azzeccare i tiri giusti:15-24. Nel secondo periodo di gioco, Latina fa meglio, 31 punti realizzati e Agrigento costretta a inseguire. Il secondo quarto si chiude con il punteggio di 46 a 35.

Al ritorno dal riposo lungo,  Agrigento recupera in parte lo svantaggio, Williams fa su e giù tra attacco e difesa, regalando anche una schiacciata. Agrigento si porta a -6 grazie alla tripla di Ruben Zugno, il play maker allo scadere piazza una “bomba” da tre.

Nell’ultimo periodo di gioco Evangelisti prova la rimonta,  Zilli porta i biancazzurri a – 2  ma non basta. I padroni di casa con Laganà sbagliano poco e niente e Latina scappa via, vincendo la partita con il risultato di 73 a 67.

Franco Ciani:“Siamo parzialmente soddisfatti per la reazione  vista, dopo le ultime due partite non particolarmente brillanti. Per larga parte abbiamo interpretato col giusto atteggiamento la gara. Dobbiamo avere la consapevolezza dei nostri errori, siamo contenti dell’inserimento di Giacomo Zilli, ci darà maggiore consistenza, troviamo una rotazione di lunghi importante. Nella seconda parte ci ha dato una grande spinta rimettendo Cannon in un ruolo che è suo”.

Tabellino

Benacquista Assicurazioni Latina – Fortitudo Moncada Agrigento 73-67 (15-24, 31-11, 10-15, 17-17)
Benacquista Assicurazioni Latina: Lagana 15 (5/6, 0/2),  Pastore 14 (1/6, 4/10),  Raymond  10 (1/7, 2/5),  Allodi 10 (5/6, 0/0), Hairston 9 (4/9, 0/0),  Saccaggi 7 (2/3, 1/6), Di ianni 6 (0/2, 2/2), Tavernelli 2 (1/3, 0/1), Jovovic 0 (0/0, 0/0), Ambrosin 0 (0/0, 0/0),  Cavallo 0 (0/0, 0/0). All Gramenzi

Fortitudo Moncada Agrigento: Cannon 17 (7/13, 0/1), Williams 14 (7/9, 0/1), Ambrosin 10 (5/5, 0/3), Evangelisti 7 (2/5, 1/2),  Zilli 5 (2/3, 0/0), Pepe 5 (1/4, 0/3),  Guariglia 4 (2/4, 0/0), Zugno 3 (0/3, 1/2), Lovisotto 2 (1/1, 0/0),  Cuffaro 0 (0/0, 0/0). All Ciani

Postato in AGRIGENTO, Sport0 Comments

ECCELLENZA A – “Licata – Monreale” 4-1, gli hightlights [VIDEO]

Il Licata vince meritatamente per 4-1 contro il Monreale che, certamente non ha sfigurato contro la corazzata gialloblu, trovando addirittura ad inizio ripresa il gol del momentaneo pareggio con Nuccio. Per il Licata doppietta di Tumbarello, Cannavò e Dama. Vetta nuovamente agganciata alla 17esima giornata. Una settimana da incorniciare dopo la qualificazione miracolosa ottenuta in finale di Coppa Italia.

Postato in In evidenza, Sport, Video0 Comments

SERIE D – 19^giornata: il Troina perde il derby a Gela

La capolista Troina si arrende a Gela nel derby, troppa voglia di riscatto per la formazione di Nicola Terranova. Bruno e Bonanno segnano per i padroni di casa, Vasqueza accorcia nel finale su rigore ma non basta. Gli ennesi mantengono sette punti di vantaggio sull’Igea Virtus che, vince l’altro derby siciliano della giornata al Valentino Mazzola sulla Sancataldese e la Vibonese che passa a Paceco. Finisce senza reti l’altro derby tra Acireale e Palazzolo, buon pari esterno del Messina con la Nocerina.

Acireale – Sport Club Palazzolo 0-0
Città di Gela – Troina 2-1
Cittanovese – Gelbison Vallo della Lucania 1-1
Ebolitana – Palmese 0-0
Isola Capo Rizzuto – Ercolanese 0-1
Nocerina – Messina 2-2
Paceco – Vibonese 0-1
Portici – Roccella 2-1
Sancataldese – Igea Virtus Barcellona 0-1

Classifica

Troina 44
Vibonese 37
Igea Virtus Barcellona 37
Nocerina 35
Ercolanese 33
Acireale 32
Città di Gela 28
Cittanovese 27
Sancataldese 26
Messina 24
Gelbison Vallo della Lucania 24
Portici 24
Sport Club Palazzolo 22
Roccella 19
Ebolitana 17
Palmese 15^^
Isola Capo Rizzuto 7
Paceco 7^

^Un punto di penalizzazione
^^Sei punti di penalizzazione

Prossimo turno – 21/01/18

Ebolitana – Isola Capo Rizzuto
Ercolanese – Portici
Igea Virtus Barcellona – Nocerina
Messina – Cittanovese
Palmese – Paceco
Roccella – Acireale
Sport Club Palazzolo – Sancataldese
Troina – Gelbison Vallo della Lucania
Vibonese – Città di Gela

Postato in Sport0 Comments

PROMOZIONE A – Risultati e classifica 17°turno

Dopo il pari ottenuto nella stracittadina, la capolista Partinicaudace torna a correre battendo il fanalino di coda Serradifalco, mantenendo le sei lunghezze, al momento rassicuranti, sul Salemi che passa a Castellammare contro la terza forza del torneo. La Libertas Racalmuto, ottiene un buon punto esterno a Paceco col 5 Torri Trapani e mantiene la sesta posizione. Vittoria che fa rumore quella dell’Atletico Ribera in trasferta col Campobello di Mazara. Il Casteltermini ritorna al successo contro la Don Bosco Partinico, ancora una   sconfitta per il Ravanusa superato in casa dal Città di Castellammare. Vittoria tennistica del Valleunga sulla Nuova Sancis. Nulla da fare per la Fc Gattopardo battuita ad Altofonte.

Altofonte Football Club – Football Club Gattopardo 2-0
Campobello – Atletico Ribera 1-3 giocata sabato
Castellammare Calcio 94 – Salemi 1930 0-2
Casteltermini – Don Bosco Partinico 3-0
Cinque Torri Trapani – Libertas 2010 0-0 giocata sabato
Partinicaudace – Olimpic Serradifalco 2-1
Ravanusa – Città di Castellammare 1-2
Vallelunga – Nuova Sancis 6-1

Classifica

Partinicaudace 47
Salemi 1930 41
Castellammare Calcio 94 34
Altofonte Football Club 32
Campobello 26
Libertas 2010 23
Cinque Torri Trapani 22
Atletico Ribera 21
Città di Castellammare 19
Football Club Gattopardo 18
Nuova Sancis 17
Vallelunga 17
Don Bosco Partinico 16
Casteltermini 16
Ravanusa 13
Olimpic Serradifalco 11

Prossimo turno – 21/01/18

Atletico Ribera – Cinque Torri Trapani
Città di Castellammare – Football Club Gattopardo
Don Bosco Partinico – Vallelunga
Libertas 2010 – Partinicaudace
Nuova Sancis – Castellammare Calcio 94
Olimpic Serradifalco – Casteltermini
Ravanusa – Campobello
Salemi 1930 – Altofonte Football Club

Postato in Sport0 Comments

ECCELLENZA A – 17^giornata, poker del Licata sul Monreale, i gialloblu agganciano la vetta

E’ un 2018 perfetto per il Licata, la nuova gestione targata Campanella sembra produrre i suoi frutti anche in campionato dopo la miracolosa qualificazione in finale ottenuta ai danni del Mazara in Coppa Italia. Oggi, unb’altra importante vittoria in campionato grazie al poker di reti inflityto al Monreale e il contemporaneo mezzo passo falso del Marsala a Caccamo e la sconfitta del Dattilo a Mazara, i gialloblu agguantano la vetta in un torneo che si profila avvincente ed equilibrato fino all’ultimo istante. Il Canicattì vince il derby in trasferta contro la Pro Favara e si inserisce d’autorità in zona play-off, ma in casa canicattì sono consapevoli di poter andare oltre ogni sogno. Vittoria salutare del Campofranco, la prima della gestione Falsone, a Casteldaccia, solo pari, per il Mussomeli nella sfida salvezza contro il Cus Palermo.

Alba Alcamo – Polisportiva Castelbuono 1-1
Città di Casteldaccia – Atletico Campofranco 1-4 giocata sabato
Licata – Monreale 4-1
Mazara – Dattilo Noir 2-0
Mussomeli – C.U.S. Palermo 1-1
Nuova Città di Caccamo – Marsala Calcio 1-1
Parmonval – Kamarat 2-1 giocata sabato
Pro Favara – Canicattì 0-3

Classifica

Licata 35
Marsala Calcio 35
Dattilo Noir 34
Parmonval 32
Canicattì 31
Mazara 31*
Nuova Città di Caccamo 29
Alba Alcamo 23
C.U.S. Palermo 23
Pro Favara 19
Polisportiva Castelbuono 18*
Monreale 17
Kamarat 17
Atletico Campofranco 16
Mussomeli 13
Città di Casteldaccia 4

*Una partita in meno

Prossimo turno – 21/01/18

Atletico Campofranco – Parmonval
C.U.S. Palermo – Mazara
Canicattì – Città di Casteldaccia
Dattilo Noir – Alba Alcamo
Kamarat – Licata
Marsala Calcio – Polisportiva Castelbuono
Monreale – Mussomeli
Nuova Città di Caccamo – Pro Favara

Postato in Sport0 Comments

RAFFADALI – Sit-in contro Girgenti Acque: cittadini in piazza per l’acqua pubblica

A Raffadali, sit-in in piazza per l’acqua pubblica . Alcune centinaia di raffadalesi hanno preso parte allo sciopero contro Girgenti Acque proclamato dal Comitato Civico.

Nel marciapiede antistante il Municipio diversi cittadini si sono alternati al microfono per chiedere la sospensione dell’installazione dei contatori.

“Signor Sindaco, faccia un gesto di buona volontà: firmi l’ordinanza che blocca l’installazionedei contatori”- hanno gridato , più volte , durante la protesta i raffadalesi presenti. “Ho evitato che Girgenti Acque fatturasse aria per acqua. Una battaglia che ho portato avanti per due anni e mezzo, da solo – dichiara il Sindaco di Raffadali, Silvio Cuffaro . Una battaglia che io ho vinto perchè Girgenti Acque  metterà uno sfiatatoio per ogni contatore, anche nelle utenze dove non ci dovrebbe essere aria. La manifestazione ha aggiunto Cuffaro è uina manifestazione squisitamente politica-elettorale : giorno 4 marzo si vota e i consiglieri hanno voluto far sentire le loro voci. Ma non sapevano neanche che l’Ato idrico aveva già iniziato un contenzioso con Girgenti Acque per la risoluzione contrattuale.

“L’installazione del contatore – ha spiegato il gestore – è un obbligo che la normativa nazionale impone che viene richiamato dagli atti e dalle disposizioni regolamentari dell’ambito territoriale idrico”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza0 Comments

RIBERA – Furto dentro un’abitazione, condannata

Il giudice monocratico del Tribunale di Sciacca, Anna Guidone, ha condannato a 1 anno e 6 mesi di reclusione e 550 euro di multa, Carmen Ciancimino, di 25 anni, di Ribera, accusata di essersi introdotta nella casa di una donna, impossessandosi di diversi monili in oro, dandosi poi alla fuga e venendo inseguita e bloccata da un uomo fino all’arrivo dei Carabinieri.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

AGRIGENTO – Anziana travolta da auto pirata rubata al viale della Vittoria

E per fortuna , non risultano gravi, le condizioni di un’anziana, 74 enne, investita da un’autovettura e lasciata sull’asfalto da una Fiat Punto grigia che, sarebbe risultata rubata. La donna trasportata in ospedale, ha riportato escoriazioni ed ematomi in diverse parti del corpo. I familiari dell’anziana, hanno lanciato un appello:”Se qualcuno ha visto qualcosa dia informazioni alla Polizia di Stato. Aiutiamo gli investigatori a dare un’identità al pirata della strada che sembrerebbe essere un ladro.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

AGRIGENTO – Rissa con coltello al centro immigrati

Parapiglia nella comunità alloggio per immigrati di viale Cannatello ad Agrigento. Alla base ci sarebbe il rifiuto a condividere una stanza da letto, probabili attriti dovuti alla diversa etnia. I Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Agrigento, tempestivamente intervenuti, hanno anche ritrovato e sequestrato un coltello a serramanico che era stato buttato sul pavimento. Uno dei due migranti coinvolti, è comunque finito al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio . Troppe le ferite e gli ematomi riportati durante lo scontro, ma non dovrebbe essere in gravi condizioni.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

STUDIO 98 PROMO

STASERA IN TV

Calendario

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic   Feb »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

STATISTICHE

Site Info

TRS98