Categoria | In evidenza, RACALMUTO, Sport

La Libertas torna nella sua Racalmuto e batte la giovanissima Nuova Sancis [1-0]

La Libertas torna nella sua Racalmuto e batte la giovanissima Nuova Sancis [1-0]

Contava vincere ma soprattutto contava sfatare il tabù interno. Nel suo rientro allo stadio Giuseppe La Mantia di Racalmuto ristrutturato dopo diversi anni d’esilio, la Libertas bagna il suo debutto interno con la prima vittoria casalinga che mancava dall’inizio della stagione. 1-o il risultato finale grazie ad un fortunoso colpo di testa di Oliver Cozma, bravo a correggere una staffilata di Kouyo, direttamente da calcio di punizione tirato da 40 metri, al 34′ del primo tempo. E’ stato un primo tempo scarno di azioni. Oltre al gol, da segnalare al 43′ una ghiotta occasione tra i piedi di Pino che, mira il suo tiro forte, dall’altezza del dischetto di rigore, con Scibetta bravo a neutralizzare con un volo respingendo il tiro in corner. La Nuova Sancis nei primi 45 minuti tiene bene il campo, con ordine e con le incursioni sulla fascia di Di Marco, cerca di creare panico alla retroguardia racalmutese, come sempre, ben diretta dal difensore centrale Kouyo. Nella ripresa mister Calafiore passa dal 3-5-2 iniziale al 4-3-3 togliendo Scalia e inserendo Sucameli. Ma la Libertas, forte del vantaggio trovato nel primo tempo gioca una buona partita su un campo ancora in non perfette condizioni e soprattutto contro un avversario duro a morire e tosto, in cui il più grande ha appena 22 anni di età, sicuramente da prendere da esempio complimenti alla società di Ribolla. Al 56′ ci prova Baba con un tiro dai 20 metri, ma Scibetta, il migliore in campo dei suoi, è bravo a respingere, Agozzino sulla ribattuta termina in fuori gioco, inutile la sua conclusione che, in ogni modo era stata respinta sempre dall’attento numero uno palermitano. Al 61′ è Basiru a provarci ancora dalla lunga distanza, ma il tiro finisce altro sopra la traversa. Al 65′ Cozma, ci prova con un tiro telefonato che non può impensierire Scibetta. Al 67′ la Nuova Sancis usufruisce di una punizione dal limite, ma Giardina blocca sul suo palo. Al 74′ la Nuova Sancis spreca la sua migliore occasione da rete con Sucameli che calcia incredibilmente alle stelle. All’80’ Cozma lanciato in profondità con un pallonetto debole spreca una buona occasione davanti a Scibetta che non si fa sorpendere. All’84’ è Pino a sprecare, servito in piena area di rigore, in posizione defilata, non riesce ad angolare e il suo tiro sorvola tutta l’area dove non c’è nessuno. All’85’ si assiste a sprazzi di buon calcio, iniziativa di La Mendola sulla fascia, dribbla un paio di avversari, serve Cozma, il cui tiro ad effetto finisce a lato. All’89 Kouyo potrebbe chiuderla su calcio di punizione da 30 metri, il suo tiro forte , viene tolto dall’incrocio dall’ottimo numero 1 Scibetta. Dopo 4 minuti di recupero il triplice fischio e la vittoria che arriva come una liberazione in casa Libertas,  la seconda in dieci giornate e già con il pensiero rivolto alla gara di andata di Coppa Italia a Campobello di Mazara.

LIBERTAS RACALMUTO: Giardina, Faija, Jallow Baba, Jallow Basiru, Kouyo, Kujabi, Agozzino(80′ De Marco), La Mendola(85′ Toure Ousman), Pino, Touray(57′ Ruggieri), Cozma. Allenatore Lillo Capraro

NUOVA SANCIS: Scibetta, Bartolotta, Di Marco, Mandala’, Scalia(46′ Sucameli), Capuano, Cammilleri, Schillaci, Fiore, Gallina, Fruci. Allenatore: Calafiore.

RETE. Cozma al 34′

ARBITRO: Carlo Averna di Caltanissetta coadiuvato dagli assistenti agrigentini: Antonino Giambrone e Emanuele Padalino. [ Una delle migliori terne viste negli ultimi anni]

Lascia un commento

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

STATISTICHE

Site Info

TRS98