Tag Archive | "ricettazione"

FAVARA – Armi e ricettazione, vanno aprocesso Antonio e Calogero Bellavia


Antonio e Calogero Bellavia, zio e nipote di 44 e 27 anni, finiti in carcere il 13 giugno con l’accusa di detenzione e porto illegale di arma clandestina e munizioni e di ricettazione, vanno a processo. Il pm Andrea Maggioni, titolare dell’inchiesta, ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato saltando, quindi, l’udienza preliminare per i due indagati trovati in possesso di due pistole illegali. I difensori, gli avvocati  Salvatore Pennica e Maria Alba Nicotra, dovranno adesso scegliere con quale rito definire la vicenda. Lo scorso 25 settembre sono stati  eseguito degli accertamenti tecnici sulle armi al Laboratorio del Rise di Messina. I reagenti chimici hanno consentito di ricostruire   quasi interamente il numero di matricola di una “Smith &Wesson” che era stato abraso. La Taurus, invece, secondo quanto era stato accertato in precedenza era stata rubata nel 2010 a Carmelo Nicotra , il 34 enne ferito in un agguato il 23 maggio e per il quale gli stessi Bellavia risultano indagati.

 

 

 

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

RIBERA – Ricettazione, arrestati tre romeni. Refurtiva per 50mila euro


A Ribera i Carabinieri della Compagnia di Sciacca, della Tenenza di Ribera e della stazione di Calamonaci hanno scoperto un magazzino-covo colmo di refurtiva, tra tre costose selle da cavallo, casse musicali, apparecchiature elettroniche varie, computers, taniche di olio e di gasolio, un fucile ad aria compressa, trapani e utensili da lavoro, per un valore stimato di circa 50mila euro. Sono stati arrestati tre romeni, che risponderanno all’Autorità giudiziaria di ricettazione. Si tratta di Costalau Gheorghe, 24 anni, Ciobanu Mihaita Vladt, 22 anni, e Costalau Neculaie Alexandru, 23 anni, adesso reclusi nel carcere di Sciacca. I Carabinieri invitano i cittadini vittime di furti a recarsi alla caserma sede della Tenenza di Ribera, per il riconoscimento della refurtiva.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

CANICATTI’ – Sequestrati 108 chili di cavi di rame. due denunciati


Due uomini di Canicattì, uno di 52 anni, L.Z., l’altro di 39 anni, A.M.,, sono stati denunciati, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica, per l’ipotesi di reato di ricettazione.

I due sono stati sorpresi dalla polizia stradale, coordinati dal vice questore aggiunto Andrea Morreale, a bordo di una Ford Focus dove, a seguito di una perquisizione, è stato rinvenuto un quantitativo, di  108 kg di fili elettrici rubati. L’uomo alla guida dell’auto è stato trovato anche senza patente di guida, perchè mai conseguita, e il mezzo era privo della revisione prevista dalla legge. L’auto,  è stata posto sotto sequestro, come il materiale rinvenuto. Al conducente è stata comminata una maxi multa da  7.200 euro.

 

 

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

FAVARA – “Scoperti con pistole detenute illegalmente”, 2 arresti


Sono stati scoperti durante un controllo con due pistole detenute illegalmente e sono finiti in manette, arrestati dai carabinieri. Nel mirino dei militari due favaresi di 44 e 27 anni, accusati di detenzione e porto illegale di arma clandestina e munizioni e di ricettazione.

I carabinieri della tenenza di Favara e del Nucleo operativo e radiomobile di Agrigento, durante un controllo della circolazine stradale, hanno fermato i due favaresi trovati in possesso di una pistola “Smith & Wesson” calibro 38 special con matricola abrasa e con 5 colpi in canna e di un’altra pistola “Taurus” modello “tracker” calibro 357 magnum” con all’interno sette cartucce.

Quest’ultimo revolver – fanno sapere i carabinieri – risulta, inoltre, essere rubato. Le armi sono state sequestrate e gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati condotti nel carcere di Agrigento, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

SCIACCA – Ritrovate 122 maioliche del ‘700 rubate, una denuncia per ricettazione


Le 122 maioliche decorative che compongono l’intera facciata della tomba gentilizia “Virgadamo” – rubata all’inizio del 2000 a Burgio – sono state ritrovate dalla Guardia di finanza. Un saccense è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura per ricettazione e illecito impossessamento di reperti di interesse storico-artistico. Tre settimane fa, le Fiamme Gialle avevano ritrovato e sequestrato a casa di un medico pensionato di Sciacca (Ag) numerosi reperti d’età bizantina. Adesso sono state ritrovate le 122 maioliche decorative che unite al materiale già sequestrato consentono l’intera ricostruzione della facciata della sepoltura “Virgadamo”. La tomba gentilizia “Virgadamo”, quale espressione unica di artigianato locale, era stata tutelata con un decreto della Sovrintendenza ai Beni culturali di Agrigento perché ritenuta di interesse storico-artistico ed etnoantropologico. L’attività investigativa è stata coordinata dal procuratore di Sciacca Roberta Buzzolani e dal sostituto Christian Del Turco.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

PALMA DI MONTECHIARO – In possesso di 42 bottiglie di liquore: 2 denunciati


Con l’ipotesi di reato di ricettazione, due conviventi, un canicattinese e una donna di origine romena, sono stati denunciati poichè trovati in possesso di ben 42 bottiglie di liquore dal valore di 600 euro.

I poliziotti del commissariato di Palma di Montechiaro, hanno sorpreso i due a bordo di un’auto con altri soggetti che risultavano avere precedenti. Da qui sarebbe scattata la perquisizione che avrebbe permesso di scoprire tre capienti buste all’interno delle quali vie erano i liquori. Alcol che è stato dichiarato appartenere alla coppia e acquistato poco alla volta per l’organizzazione di una festa.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

FREE FUEL – Carburanti rubati e venduti sottocosto in due anni danno da tre milioni di euro


La polizia di Ragusa ha disarticolato una banda specializzata di ricettatori e contrabbandieri di carburante rubato a società che commercializzano prodotti petroliferi e venduto sottocosto, grazie alla complicità di autisti di autocisterne di una ditta di trasporto estranea alla vicenda.

Agenti della squadra mobile di Ragusa, che hanno svolto le indagini avvalendosi di pedinamenti e intercettazioni, hanno arrestato 16 persone, 15 in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare e una in flagranza nel ‘punto vendita’ abusivo realizzato ad Agusta (Siracusa).

Denunciati per ricettazione 65 ‘clienti’ che acquistavano i carburanti in nero. I circa due milioni di litri rubati in due anni hanno creato un danno di quasi 3 milioni di euro alle società vittime del furto, costrette a dover alzare i prezzi al pubblico per compensare le perdite. Sottoposti a sequestro preventivo due aziende, migliaia di euro e quasi 1.000 litri di gasolio.

Postato in Cronaca, In evidenza, RAGUSACommenti (0)

GELA – Ruba arnesi dalla ditta per la quale lavora, in manette operaio


I carabinieri della sezione radiomobile di Gela hanno arrestato in flagranza Angelo Iapichello, 58 anni, operaio di una ditta dell’indotto Eni, per furto aggravato e ricettazione. Al termine del proprio turno di lavoro stava lasciando la raffineria, quando, insospettiti dal suo modo di camminare, gli addetti alla sicurezza hanno chiamato il 112. I carabinieri gli hanno trovato in auto un grosso quantitativo di materiale utilizzato nell’impianto: 180 manicotti di ottone per un valore complessivo di 6.000 euro. Nell’abitazione, poi, sono stati trovati centinaia di utensili da lavoro (punte da trapano, chiavi, cannelli per fiamma ossidrica).

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

GELA – Dalle auto rubate all’usato “pulito”


Un traffico di automobili e motocicli rubati è stato scoperto, a Gela, dalla polizia, che ha denunciato per ricettazione cinque persone (tra cui un minorenne) sequestrato cinque auto, un ciclomotore, decine di pezzi di ricambio, libretti, targhe, punzoni per modificare i numeri di telai e un’autocarrozzeria.

L’officina, sulla Statale 117 bis, gestita da un carrozziere di 33 anni, sarebbe stata la base operativa della banda. Il “centro di taroccamento” delle macchine rubate che venivano smontate e i cui pezzi venivano poi assemblati per ricomporre altri autoveicoli da riciclare come “usato pulito”.

All’arrivo degli agenti si stava lavorando su una Smart, una Renault Twingo e un autocarro Ducato. Secondo gli investigatori, uno dei denunciati, un uomo di 27 anni, con precedenti per furto, aveva trasformato la sua abitazione (garage e due piani) in “negozio per autoricambi”.

A una coppia di gelesi sono stati sequestrati un autocarro Iveco e una Fiat 500. Il ciclomotore, di provenienza illecita, è stato trovato in possesso al minorenne segnalato.

Nei giorni scorsi, la polizia aveva scoperto e sequestrato una moto da cross rubata a Ragusa che era stata nascosta tra decine di pacchi in un furgone diretto in Germania.

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

CANICATTI’ – “Ricettava refurtiva di un 16enne”, arrestato romeno


La polizia ha arrestato un romeno di 40 anni, Benedek Vasile, residente da tempo a Canicattì, su provvedimento del Gip di Agrigento, accusato di essere il ricettatore della refurtiva informatica ed elettronica del «ladro seriale» di 16 anni arrestato venerdì notte sempre dagli agenti del commissariato di Canicattì.
L’uomo si trova agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico. Nella sua casa i poliziotti hanno trovato materiale proveniente da furti in abitazioni, uffici pubblici e privati ed esercizi commerciali.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK




ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

STUDIO 98 PROMO




STASERA IN TV




Calendario

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  




STATISTICHE

Site Info

TRS98