Abusa di un 12enne, poi prende i voti. Frate siciliano arrestato a L’Aquila

È stato arrestato in un istituto religioso abruzzese, dove aveva preso i voti divenendo frate, un uomo accusato di violenza sessuale aggravata su un minore di 12 anni. L’inchiesta è della Procura della Repubblica di Marsala. Al religioso è stata notificata la misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale della stessa città. L’indagine è scaturita da una segnalazione arrivata lo scorso anno a«Telefono azzurro».

I fatti, avvenuti a Pantelleria, risalgono a prima che l’uomo prendesse i voti e si trasferisse in un convento dell’Abruzzo. L’indagato aveva stretto un rapporto d’amicizia con la famiglia del dodicenne e poi aveva abusato del ragazzo in momenti in cui era rimasto da solo con lui.

L’arrestato ha precedenti specifici: era stato già condannato con sentenza della Corte di Appello di Milano, divenuta irrevocabile, per violenza sessuale nei confronti di un minore di dieci anni.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.