Addio a Maria Grazia Capulli, volto del Tg2

Un gravissimo lutto ha colpito il Tg2 e la Rai. La notte scorsa si è spenta Maria Grazia Capulli, giornalista, conduttrice e volto di punta del Tg2. Aveva soltanto 55 anni. Ha combattuto una lunga e durissima battaglia contro il cancro. A dare notizia della sua scomparsa è stato Marcello Masi, direttore del Tg2. Maria Grazia Capulli era nata a Macerata il 15 agosto del 1960. Originaria di Camerino, si era laureata in lettere classiche e si era avvicinata alla professione frequentando un corso di giornalismo. Dopo la scuola di giornalismo, ha cominciato le collaborazioni con la carta stampata. Il primo pezzo l’ha firmato sul Messaggero Marche. Ha cominciato a lavorare in Rai alla fine degli anni 80, ma l’assunzione è arrivata nel 1996 con il direttore del Tg2 Clemente Mimun, che l’ha fatta diventare uno dei volti più conosciuti del suo telegiornale, affidandole principalmente la conduzione dell’edizione delle 13. Maria Grazia era una grande appassionata di libri. Per la sua testata ha curato le rubriche Tg2 Neon e Achab Libri. Nel 2004 ha lavorato per alcuni mesi come corrispondente da Parigi. Professionista molto preparata e sensibile, Maria Grazia Capulli ave conquistato i telespettatori grazie alla professionalità, al garbo e all’eleganza che contraddistinguevano le sue conduzioni. Al punto da diventare uno dei volti più amati e più apprezzati del Tg2.Coraggiosa e straordinaria è stata la sua battaglia contro il tumore, affrontata ogni giorno con incredibile determinazione e continuando a lavorare con un impegno straordinario.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.