Affluenza al 63,91%: -9% rispetto alle elezioni politiche del 2018

L’affluenza alle urne per le elezioni politiche si attesta al 63,91% dei votanti. È un dato inesorabile, il più basso di sempre. Lo riferisce il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, sottolineando che si tratta del  9 % in meno rispetto alle politiche del 2018. Gli astenuti hanno raggiunto un livello record del 9%, il dato più alto in assoluto da quando l’Italia è una Repubblica.  Il “partito” dell’astensionismo rappresenta, in pratica, un bacino di consenso non espresso di circa 4 milioni e mezzo di cittadini su 51 milioni totali.

Rispetto al 2018 fra le Regioni che registrano il minor calo dell’affluenza ci sono Lazio, Lombardia, Sicilia (dove si è votato anche per le elezioni regionali), Toscana e Friuli-Venezia Giulia. In calo anche in Sicilia dove si è votato anche per le Regionali, la percentuale dell’affluenza è al 41,9% (47,08% nel 2018).

 I dati sull’affluenza alle politiche segnano insomma un nuovo calo. Un fenomeno diffuso in tutte le Regioni, ma particolarmente forte al Sud, dove diserta le urne quasi la metà degli aventi diritto. 

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *