AGRIGENTO – FRANA VIALE DELLA VITTORIA, pagheranno i privati

Pagheranno i privati. Coloro che, nonostante le ordinanze sindacali di diffida fatte a partire dal 2011, non hanno messo in sicurezza il costone. E’ quanto è stato stabilito ieri, durante la quarta seduta dell’unità di crisi presieduta dal Prefetto Nicola Diomede. Il Comune procederà “in danno” e, visto che fondi non ne ha, utilizzerà i soldi che arriveranno dall’assessorato regionale al Territorio e Ambiente. Per lunedi prossimo, 17 marzo, intanto, alle ore 17, è stata fissata una seduta straordinaria aperta del consiglio comunale per discutere dello Stato idrogeologico del territorio di Agrigento. “Abbiamo chiarito, durante il vertice, – ha spiegato l’assessore regionale  al Territorio ed Ambiente, Mariella Lo Bello – che trattandosi di proprietà privata non si può procedere con i fondi pubblici. Quidni, procederemo in danno di coloro che non hanno provveduto negli anni passati”. “ Abbiamo già fatto un’ordinanza con la quale intimiamo – entra nel merito il Sindaco Marco Zambuto- ai privati di procedere a mettere in sicurezza e gli diamo tempo 12 ore. E’ naturale che non adempieranno e quindi la messa in sicurezza dell’intera area la farà il Comune. Interveniamo noi con la Protezione civile regionale, ma coi soldi della Regione”.

Nessuno striscione, nessuna bandiera. La marcia di protesta “ contro il malgoverno della città”, organizzata da Marcello La Scala, è stata piuttosto l’occasione per far ritrovare una trentina circa di persone. Non sono intervenuti nemmeno i residenti del palazzo sgomberati al viale o di altre zone dove sono emerse criticità idrogeologiche.

 

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.