AGRIGENTO – Muore dopo essere stato dimesso: la Procura dispone l’autopsia

Come primo passo formale è stata disposta l’autopsia, nelle prossime ore sarà formalizzata l’iscrizione nel registro degli indagati dei medici che hanno avuto in cura Sebastiano Bellanca, l’agrigentino di 63 anni morto dopo essere stato dimesso qualche ora prima dall’ospedale dove era andato a causa di forti dolori addominali. Ieri mattina il pubblico ministero Matteo Delpini, titolare dell’inchiesta avviata dopo la denuncia del cognato, il noto imprenditore Salvatore Moncada, ha disposto un esame autoptico sul corpo della vittima per accertare le cause della morte. Inevitabile l’iscrizione nel registro degli indagati dei medici. Si tratta di un dovuto, non ancora formalizzato.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.