AGRIGENTO – Pugno duro della Procura: saranno demolite 21 ville abusive

21 immobili costruiti senza concessione edilizia sarqanno demoliti in provincia di Agrigento. Gli altri saranno individuati con un costante monitoraggio e faranno la stessa fine. L’iniziativa giudiziaria è stata portata vanati dal procuratore aggiunto Ignazio Fonzo e coinvolgerà non soltanto i privati ma anche gli enti pubblici. Sei sono stati individuati ad Agrigento, otto a Palma, uno a Canicattì, quattro a Lampedusa e due a Grotte. La procedura per radere al suolo gli immobili abusivi è rimasta quasi sempre inapplicata. Ma ora la Procura ha fissato un preciso iter per applicare la legge. E i comuni che non applicano la legge saranno denunciati. La Procura notificherà a tutti gli uffici tecnici un provvedimento col quale si informa dell’ingiunzione. A questo punto scatta una norma in base alla quale, se il privato non adempie, deve essere il Comune a sostituirsi. La legge prevede infatti che il fabbricato abusivo sia acquisito al patrimonio dell’ente che deve provvedere alla demolizione. E su questo punto l’attività della Procura di Agrigento si annuncia rigorosa.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.