AGRIGENTO – 42enne assolta dal reato di ricettazione

La giudice monocratico del Tribunale di Agrigento, Agata Genna, ha assolto, “perché il fatto non costituisce reato”, l’agrigentina Guglielmina Liotta, 42 anni, imputata del reato di ricettazione per essere stata sorpresa dai Carabinieri in possesso di un telefono cellulare di marca Motorola il cui furto è stato denunciato 4 anni addietro da un cittadino di Partinico durante la sfilata dei carri allegorici al carnevale di Sciacca. Il pubblico ministero ha chiesto la condanna della donna a 2 mesi di reclusione e al pagamento di una multa di 300 duro. I difensori, gli avvocati Marco Padùla e Daniele Re, hanno dimostrato la totale infondatezza dell’impianto accusatorio.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.