AGRIGENTO – “Abusò di una bimba”, arrestato un pedofilo

Un familiare rompe il silenzio. Si reca dai poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento e racconta quelli che, a suo dire, non sono più soltanto sospetti. Scatta l’inchiesta. Ed in poco meno di 15 giorni, i poliziotti, coordinati dal vice questore aggiunto Corrado Empoli, trovano i riscontri alle dichiarazioni. Ai gravi fatti denunciati. Ieri mattina, la Mobile ha eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip del tribunale di Agrigento Ottavio Mosti e richiesta dal sostituto procuratore, titolare del fascicolo d’inchiesta, Brunella Sardoni. Un uomo di 52 anni è finito dietro le sbarre del «Petrusa». L’accusa è gravissima ed infamante: avrebbe abusato di una bambina.
Violenze – stando alle ricostruzioni investigative – consumatesi a partire da quando la piccola aveva sette anni e protrattesi nel tempo. Abusi consumatisi in ambito familiare. Il caso che sarebbe stato accertato, quello più eclatante, finito nelle pagine dell’ordinanza di custodia cautelare, è uno: quello della piccola che, all’epoca dei fatti, aveva sette anni. Ma l’inchiesta è tutt’altro che chiusa.

I poliziotti della Mobile stanno verificando la sussistenza di altri possibili abusi, magari tornando indietro negli anni, verificatisi sempre fra le mura domestiche. Consumatisi in danno di figli e nipoti.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.