AGRIGENTO – Acqua inquinata, sequestrato il depuratore del Villaggio Mosè

Il gip del tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, accogliendo la richiesta dei pm Silvia Baldi, Antonella Pandolfi e Alessandra Russo, ha disposto il sequestro preventivo del depuratore del Villaggio Mosè ad Agrigento. Il provvedimento sarebbe stato deciso dopo aver acquisito i risultati delle analisi eseguite dall’Arpa che dimostrerebbero la presenza di reflui inquinanti in uscita. A sollevare più volte la questione è stata l’associazione ambientalista MareAmico. Il depuratore del Villaggio Mosè venne creato negli anni Cinquanta per una popolazione di mille abitanti, ma oggi è al servizio di circa 7 mila residenti.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.