AGRIGENTO- Al forum del turismo si discute di comunicazione

Si è conclusa la seconda giornata della manifestazione turistica intitolata “1° Esposizione delle eccellenze agrigentine” ed il “ 2° Forum del turismo”. L’evento, organizzato dal Libero Consorzio Comunale di Agrigento, è in corso di svolgimento all’hotel Dioscuri Bay Palace di San Leone. Durante la seconda giornata si è tenuto un interessante seminario dal titolo: “Il Web Marketing: opportunità offerte dal Marchio d’Area”. Poi vi è stato il convegno su “La comunicazione turistica elemento di successo per la qualità dell’accoglienza”, moderato dal giornalista Stelio Zaccaria e al quale hanno assistito numerosi studenti agrigentini. Sono intervenuti, Nino La Spina, presidente delle Pro Loco Sicilia, Alessio Lattuca, presidente Confimpresa Euromed, Nuccia Gulli, archeologa, ed Eugenio Agnello, esperto in comunicazione social. Il convegno è stato concluso dal dirigente del Settore turismo del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, Achille Contino, che ha dichiarato: “Parlare di comunicazione turistica è essenziale anche perché in Italia c’è molta confusione. Ci sono molti soggetti che si occupano di comunicazione, ma che non dialogano tra di loro o lo fanno in maniera frammentaria. Abbiamo voluto approfondire la problematica perché dai dati statistici, che illustreremo nella conferenza stampa di sabato mattina, emerge in modo chiaro come uno degli aspetti di criticità è proprio quello della comunicazione. Negli ultimi anni, da quando abbiamo avuto le competenze del turismo, siamo stati capaci di aprire dieci info point turistici in provincia di Agrigento, in collaborazione con le varie Pro Loco. Sono una nostra scommessa per migliorare l’accoglienza dei nostri turisti e i primi risultati ci stanno dando ragione”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.