AGRIGENTO – Alla sagra gruppo folk dalla Lettonia ma l’invito del sindaco è falso

Sono arrivati ad Agrigento per partecipare alla 69esima edizione della sagra del mandorlo in fiore. Ma appena hanno messo piede nella città dei Templi, due gruppi folk hanno scoperto che gli inviti ricevuti e firmati con il nome del sindaco Marco Zambuto, sono però falsi, secondo quanto rende noto il capo dell’amministrazione di Agrigento. Zambuto annuncia, infatti, una denuncia alla Procura.

I gruppi folk – i bambini del Giappone e gli adulti della Lettonia – sono arrivati ad Agrigento per partecipare, rispettivamente, al festival internazionale de “I bambini del mondo” e al festival del folclore. La sagra del mandorlo in fiore che da 60 anni si svolge la prima settimana di febbraio, quest’anno è stata spostata – la decisione è stata presa dal Comune a metà gennaio – a marzo.

Gli organizzatori riferiscono d’aver ricevuto un invito formale lo scorso 27 dicembre e poi un altro invito formale, nel quale non si parlerebbe del rinvio, lo scorso 31 gennaio. “Gli inviti che ho firmato io sono del 31 gennaio scorso. Soltanto allora, soltanto quando abbiamo avuto la certezza economica che la sagra si potesse fare, ho firmato gli inviti – spiega il sindaco di Agrigento, Marco Zambuto -. Quelli fatti prima di quella data sono falsi anche se recano la mia firma che è stata falsificata. Sappiamo anche chi li ha redatti, firmati e inviati. Denuncerò tutto alla Procura”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.