AGRIGENTO – Approvato il conto consuntivo 2012. Interamente risanato il bilancio comunale. [VIDEO]

Approvato nella seduta del Consiglio comunale di ieri sera il conto consuntivo 2012. Un traguardo finanziario tanto atteso non soltanto dagli amministratori del Comune ma soprattutto dall’intera città che può finalmente tirare un grosso sospiro di sollievo perché nessuna ulteriore pressione fiscale può gravare sul loro bilancio familiare.

Il dato significativo che emerge dall’approvazione dei conti di bilancio dell’anno trascorso è quello che il Comune di Agrigento non è un Ente strutturalmente deficitario e può finalmente programmare lo sviluppo economico e la crescita sociale della città con serenità ed avendo tutte le carte a posto.

Soddisfazione motivata del Sindaco e di tutti gli amministratori del Comune di Agrigento che grazie a pesanti sacrifici imposti alla collettività, costretti a caricarsi dei gravosi debiti contratti negli anni dalle Amministrazioni precedenti ed ereditate dall’Amministrazione Zambuto, possono oggi dichiarare che il risanamento finanziario delle casse comunali è pienamente raggiunto. Il sindaco vuole ricordare, dandone merito a tutti, che l’obiettivo è stato raggiunto attraverso necessari sacrifici imposti ai cittadini e grazie anche a sensibili tagli effettuati sulle spese comunali comprese quelle relative alla riduzione di straordinari, indennità e progetti del personale comunale, delle spese di rappresentanza e di servizi non essenziali. Sono stati così pagati quasi interamente i debiti che l’Ente aveva nei confronti di diversi fornitori, riuscendo a pareggiare i conti per consentire al Comune di ripartire con nuovo vigore e più ottimismo per il futuro.

Una fase nuova si apre per la città di Agrigento – dice il sindaco Zambuto – i conti sono finalmente a posto e con l’impegno di tutti cittadini, amministratori ed operatori economici, possiamo rilanciare il nostro territorio e dare nuovo respiro alla ripresa economica, sociale, culturale e civile di Agrigento.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.