AGRIGENTO – Arrestato cuoco marocchino per droga

I carabinieri del Reparto Operativo di Agrigento, agli ordini del tenente colonnello Andrea Azzolini, nell’ambito di un’attività di collaborazione con i colleghi del Comando provinciale di Rimini, hanno arrestato Badr Eddine Begdouri, cuoco di 29 anni, di origini marocchine, abitante ad Agrigento. Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, il reato per il quale il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Rimini ha emesso il provvedimento di custodia cautelare in carcere per il marocchino, per fatti accertati a Cesena (Forli) il 18 febbraio 2009. Il provvedimento coercitivo, in larga parte eseguito dai militari dell’Arma del Comando provinciale di Rimini, riguarda nel complesso 28 soggetti, tutti indiziati – a vario titolo – di reati relativi al possesso ed allo spaccio illecito di sostanze stupefacenti. Begdouri, dopo le preliminari formalità di rito nella caserma dei carabinieri di Villaseta, è stato associato alla Casa circondariale di contrada Petrusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha disposto l’arresto.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.