AGRIGENTO – Arresti domiciliari e “braccialetto elettronico” per Siracusa

Il gip del Tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, accogliendo l’istanza dei proprio legale, ha disposto gli arresti domiciliari per Salvatore Siracusa, di 49 anni, di Realmonte, recluso dal 7 maggio scorso, dopo essere stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta “Braccio di ferro” della Procura della Repubblica di Agrigento, con l’accusa di avere messo in piedi una vera e propria attività illecita di ferro rubato. A Siracusa è stato applicato il braccialetto elettronico.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.