AGRIGENTO – Assalto alla tensostruttura gestita dalle suore, condanne diventano definitive

Diventano definitive le condanne, con le accuse di lesioni, danneggiamento, e ingiuria con l’aggravante dell’odio razziale, per due giovani, autori dell’assalto alla tensostruttura, gestita dalle suore, del Viale della Vittoria, nel centro di Agrigento.

Complessivi 4 anni 8 mesi di reclusione sono stati inflitti a D. C., 30 anni, di Villaseta, che sconterà la condanna in carcere; 3 anni di reclusione per B. L., 33 anni, di Agrigento.

I due imputati sono difesi dagli avvocati Salvatore Pennica, e Alessandro Marchica. Sarà risarcito il custode eritreo della struttura, che è stato aggredito, e al processo si è costituito parte civile, con l’assistenza dell’avvocato Leonardo Marino. Due i raid, al centro del procedimento, avvenuti nel novembre del 2008, e nel gennaio del 2009.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.