AGRIGENTO – Ballottaggio, il centro destra con Miccichè: Firetto da solo

Al ballottaggio di domenica prossima tutto il centrodestra unito su Franco Micciché, mentre Lillo Firetto affronterà da solo questa elezione “supplementare”. Il centrodestra unito è al fianco di Franco Micciché, con un apparentamento formale con Forza Italia e Diventerà bellissima e il sostegno “spirituale” di tutte le liste rimaste fuori da aula “Sollano” come Lega e Udc. Sostegno esterno, senza apparentamento, per Fratelli d’Italia, che in questo modo recuperebbe un secondo consigliere comunale (entra Fabio La Felice). Per il partito di Berlusconi entrerebbe in aula Fabio Catania, con Antonino Costanza Scinta che entra in giunta. Per il movimento di Musumeci largo all’avvocato Roberta Zicari. Nella squadra designata di Micciché troverebbe spazio l’assessore designato di Zambuto Gianni Tuttolomondo. Designati anche il medico Giovanni Vaccaro, la capolista di Vox Italia Roberta Lala al posto del filoso Fusaro, Costantino Ciulla, Gerlando Principato oltre ai già designati Aurelio Trupia, Marco Vullo e Francesco Picarella. Firetto ha preferito andare da solo, per quanto le interlocuzioni anche con l’universo del centrodestra ci siano state. Anche l’attuale sindaco, comunque, pare apporterà piccole modifiche alla propria giunta, mantenendo Giorgia Iacolino e Tanja Castronovo (entrambe rimaste fuori da aula Sollano) e Giandomenico Vivacqua, insedendo al posto di Antonio Sutti e Giorgio Bongiorno l’assessore uscente Nello Hamel, l’ex consigliere comunale Giuseppe Gramaglia, i candidati consigliere Mario Fontana (figlio del più volte deputato Enzo) e Alfonso Mirotta (anche loro rimasti fuori dal Consiglio) e il consigliere di “Onda” Pasquale Spataro. Alla luce di questi sviluppi ecco il nuovo consiglio comunale: 4 seggi toccheranno a Cambiamo Rotta (Teresa Nobile, Alessando Sollano, Francesco Alfano e Flavia Contino); 3 ad Uniti per la città (Marco Vullo, Angelo Vaccarello, Ilaria Settembrino); 3 Forza Italia (Simone Gramaglia, Carmelo Cantone, Giovanni Civiltà); Facciamo Squadra (Davide Cacciatore e Valentina Cirino); 2 Diventerà Bellisima (Claudia Alongi e Roberta Zicari); 2 Fratelli d’Italia (Gerlando Piparo, Fabio La Felice); 2 seggi Andiamo avanti (Nino Amato, Mario Fontana), 2 seggi Buogiorno Agrigento (Piero Vitellaro, Margherita Bruccoleri), 2 Agrigento Rinasce (Nello Hamel, Alessia Bongiovì) e uno per Onda (Pasquale Spataro). Va anche considerato che il sindaco perdente tra Miccichè e Firetto avrà un posto in Consiglio comunale per legge e che molti dei consiglieri destinati ad entrare in aula “Sollano” sono anche assessori designati: potrebbero cioè anche scegliere di lasciare lo scranno facendo scorrere la lista degli eletti.

Condividi
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.