AGRIGENTO – Bando rifiuti, la replica di Sollano del Tavolo tecnico

“Il Tavolo tecnico ha operato perseguendo solo il pubblico interesse ed informando la sua attività ai canoni del buon andamento, della tutela dell’ occupazione ed al principio dell’ economicità”. Così dichiara il consigliere comunale di Agrigento, Alessandro Sollano, componente del Tavolo tecnico appositamente costituito al Comune di Agrigento per elaborare un piano di gestione del servizio di raccolta dei rifiuti a seguito della decadenza degli Ato. Sollano afferma : “il Tavolo tecnico non ha mai pregiudicato la salvaguardia dei livelli occupazionali del settore, ponendo sempre come condizione essenziale che il transito da un modello di gestione all’altro non avrebbe mai determinato la cancellazione di posti di lavoro. Chi accusa il Tavolo tecnico del contrario è in mala fede, ed è animato solo dalla volontà di strumentalizzare a fini politici, forse perché burattino nelle mani di coloro che davvero intendono lucrare consenso politico dal destino umano di tanti onesti lavoratori, tramando poi affari e secondi fini da dietro le quinte. Ed ancora : il Tavolo tecnico ha condotto il proprio lavoro mantenendo sempre fermo il timone sulla rotta del risparmio. La razionalizzazione dei costi, e l’ ottimizzazione della spesa da affrontare, hanno sempre orientato la nostra attività. Infine : il Tavolo tecnico stigmatizza ancora una volta la prevaricazione subita dall’ Amministrazione Zambuto, che, mentre da una parte ha dichiarato pubblicamente di affidarsi al Tavolo tecnico, dall’ altra ha preparato e pubblicato un suo bando per la gestione dei rifiuti che tante polemiche e critiche ha sollevato”.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.