AGRIGENTO – Blitz “Gioventù bruciata”, chieste 4 condanne

Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, a conclusione della requisitoria, il pubblico ministero, Matteo Delpini, ha chiesto 4 condanne nell’ ambito dell’ inchiesta antidroga cosiddetta “Gioventù bruciata”, per spaccio di stupefacenti tra le scuole e i luoghi di aggregazione giovanile della città, tra il 2009 e il 2010.Secondo il pm Delpini gli imputati dell’operazione sono tutti colpevoli. “Spacciavano droga agli studenti minorenni dell’istituto Nicolò Gallo – ha ricostruito Delpini – ma agivano soprattutto nella zona dello stadio Esseneto”.

4 mesi di carcere per Flavio Napoli 23 anni, 5 anni per Giuseppe Contrino 29 anni, 2 anni per Salvatore Pirrone 30 anni, e 2 anni e 4 mesi per Sergio Rotondo 28 anni. I 4 sono giudicati in abbreviato. Il 23 marzo sono in calendario le arringhe difensive degli avvocati Ninni Giardina, Giuseppina Gangi e Francesco Scopelliti. Subito dopo il giudice per le udienze preliminari, Alessandra Vella, emetterà la sentenza. Nel corso della stessa udienza saranno ratificati o rigettati i patteggiamenti richiesti da Fouad Haourari 23 anni, Faisal Haourari 22 anni e Antonio Prinzivalli 44 anni. Altri 5 imputati, Gianluca Infantino 28 anni, Marco Venturini 30 anni, Giuseppe Pisano 56 anni, Gaspare Valenti 47 anni, e Giovanni Silvestre Russo 24 anni, non hanno scelto riti alternativi e sono stati rinviati a giudizio.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.