AGRIGENTO – Blitz “Nuova Cupola” scarcerato Raffaele Faldetta

Il Tribunale del riesame, ha accolto il ricorso dell’avvocato Girolamo Cannella e ha scarcerato il presunto capo della famiglia mafiosa di Casteltermini, Raffaele Faldetta, 66 anni.  Era detenuto nel carcere di Spoleto al 41 bis. Ieri sera è stato scarcerato e potrà  attendere il processo (rito abbreviato) da uomo libero. Il castelterminese, che si trovava in cella ininterrottamente dal momento del blitz della Squadra mobile e del commissariato di Porto Empedocle, era accusato di gestire le fila della famiglia mafiosa del suo paese. Il sessantaseienne, insieme a Leo Sutera, di Sambuca di Sicilia, ritenuto al vertice delle famiglie mafiose agrigentine, era stato già  arrestato nell’operazione Cupola, scattata il luglio del 2002.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.