AGRIGENTO – Blitz “Nuova Cupola” scarcerato Raffaele Faldetta

Il Tribunale del riesame, ha accolto il ricorso dell’avvocato Girolamo Cannella e ha scarcerato il presunto capo della famiglia mafiosa di Casteltermini, Raffaele Faldetta, 66 anni.  Era detenuto nel carcere di Spoleto al 41 bis. Ieri sera è stato scarcerato e potrà  attendere il processo (rito abbreviato) da uomo libero. Il castelterminese, che si trovava in cella ininterrottamente dal momento del blitz della Squadra mobile e del commissariato di Porto Empedocle, era accusato di gestire le fila della famiglia mafiosa del suo paese. Il sessantaseienne, insieme a Leo Sutera, di Sambuca di Sicilia, ritenuto al vertice delle famiglie mafiose agrigentine, era stato già  arrestato nell’operazione Cupola, scattata il luglio del 2002.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.