AGRIGENTO – Cane Husky preso a fucilate: morto dopo breve agonia

Era stato trovato agonizzante ad Agrigento dai carabinieri e purtroppo, così come informa l’animalista Enrico Rizzi, un povero cane Husky non è riuscito a sopravvivere alla ferocia di ignoti aggressori. “Ignoti gli hanno sparato più volte”, – spiega Rizzi in un post – “distruggendogli il femore. Soccorso da alcuni volontari, è morto nel primo pomeriggio. Sono seriamente preoccupato. Queste azioni violente verso gli animali nell’ultimo periodo sono in continuo aumento. La violenza su di essi, specie quando tali azioni si palesano come agiti connotati da particolare crudeltà, sono sintomi di una situazione esistenziale patogena ed efficiente indicatore di pericolosità sociale e per il quale vi è quasi sempre uno sviluppo di successive condotte criminali. Il Governo intervenga prima che sia troppo tardi”.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *