AGRIGENTO – Caso “Macedonio”, intervento di Cinzia Puleri

Nel merito di quanto accaduto alla Giunta comunale di Agrigento, con l’estromissione da assessore del Presidente provinciale del Patto per il Territorio, Piero Macedonio, interviene il gruppo consiliare del Patto per il Territorio tramite un documento stampa firmato dalla consigliere Cinzia Puleri, che afferma : “ intendo innanzitutto chiarire la posizione del dottore Macedonio, il quale in realta’ ha reclamato un appuntamento con il sindaco Zambuto almeno da 15 giorni, proprio per rassegnargli personalmente le sue dimissioni da assessore, come stabilito dagli accordi presi in campagna elettorale. Il sindaco, ha invece pensato bene di vendersela come un licenziamento voluto da lui per l’evolversi della situazione politica. La mossa del sindaco Zambuto e’ chiara ormai agli occhi di tutti : e’ quella proprio di lasciare intendere alla popolazione che il Patto sia ad una lacerazione dovuta a chissa’ quali improbabili ed indigesti inciuci. Probabilmente non e’ stata digerita la notizia in terza pagina del Giornale di Sicilia in cui si dice che il presidente candidato Musumeci ha fatto un grosso colpo avendo con se’ il Patto per il territorio di Agrigento. Il Patto esiste, e’ una realta’ politica con una valenza tale da riuscire anche a determinare l’elezione di un sindaco come Zambuto, il quale era veramente alla frutta. Il Patto esiste, continuera’ il suo lavoro all’interno del Consiglio comunale ora piu’ che mai. In fondo il Sindaco ha dato corso a quanto concordato con i nostri dirigenti in campagna elettorale, soltanto che ha architettato un piano per screditare il Patto agli occhi della cittadinanza ed ha approfittato della inesperienza di qualche consigliere. Il Patto del Territorio ha i due assessori, comunque , ed eventuali equivoci saranno chiariti al nostro interno, come ha dichiarato il nostro presidente Piero Macedonio. Detto questo adesso e’ venuto pero’ il tempo di affrontare i problemi della citta’, cosi’ come hanno voluto gli agrigentini ‘’.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.