AGRIGENTO – Cemento depotenziato nella Valle dei Templi: assoluzione parziale per Messina

Il giudice monocratico della sezione penale del Tribunale di Agrigento, Graziella Luparello, ha assolto l’imprenditore agrigentino Antonio Messina, titolare dell’impresa Calcestruzzi Villaseta Srl, dall’accusa di truffa aggravata. Contestualmente ha riqualificato l’altra imputazione di frode in esercizio del commercio in frode nelle pubbliche forniture, disponendo la trasmissione degli atti alla Procura della Repubblica per le determinazioni di competenza. A questo punto non è da escludere che la Procura chieda un nuovo processo per Messina contestandogli il nuovo reato. I fatti riguardano la fornitura di calcestruzzo per la realizzazione del sottopasso all’altezza della Porta Quinta della Valle dei Templi.  La struttura venne realizzata, ma prima del collaudo ci si accorse che il calcestruzzo utilizzato era depotenziato e la ditta costruttrice fu costretta a demolire l’opera e ricostruirla una secondo volta.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.