AGRIGENTO – Chiesta condanna per Sindaco ed ex di Aragona

Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, la pubblico ministero, Antonella Pandolfi, a conclusione della requisitoria, ha chiesto la condanna dell’attuale sindaco di Aragona, Salvatore Parello, del suo predecessore Alfonso Tedesco, e del dirigente comunale Rosario Monachino, imputati di danneggiamento e violazione del codice dei beni culturali. Parello e Tedesco rispondono anche di omissioni in atti d’ufficio. Nel dettaglio, 4 mesi di reclusione ciascuno sono stati proposti per Parello e Tedesco, e 3 mesi per Monachino. Secondo la Procura di Agrigento, che si è avvalsa anche di consulenze tecniche specifiche, “i reflui fognari sarebbero finiti nel vallone del fiume Platani, dato che per 5 anni nessuno si sarebbe preoccupato di ottenere l’autorizzazione allo scarico, scaduta nel 2008, utilizzando, quindi abusivamente, il depuratore comunale di Aragona”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.