AGRIGENTO – Chiusura locali a mezzanotte e niente alcol (da asporto) dalle 21:30: firmata ordinanza dal Sindaco

Locali chiusi a mezzanotte, divieto di vendita alcolici dalle 21:30 a meno che non sia consumato all’interno degli esercizi commerciali e divieto assoluto di consumare bevande alcoliche in aree o spazi pubblici. I locali avranno l’obbligo di controllare e segnalare eventuali assembramenti o comportamenti non corretti alle forze dell’ordine. Stop a vendita di alcol in vetro o in contenitori di metallo. Sono queste le principali novità contenute nell’ordinanza firmata dal sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, che regolano di fatto la movida agrigentina fino al prossimo 7 giugno. Un’ordinanza che, come si legge nel provvedimento, si è resa necessaria “alla luce di quanto verificatosi il fine settimana scorso in cui si è registrato un’eccessiva affluenza nei pressi di taluni locali pubblici della città”. 

C’era molto attesa sul contenuto dell’ordinanza del sindaco in seguito alla riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza presieduto il 27 maggio dal Prefetto di Agrigento dopo che, insieme ai vertici delle forze dell’ordine dell’agrigentino, si era condivisa una strategia “stringente” sulla gestione e i controlli sull’osservanza del divieto di assembramento, specialmente nei luoghi caratterizzati da maggior afflusso di persone. 

Con l’ordinanza firmata nel pomeriggio dal sindaco Lillo Firetto si è cercato un punto di incontro tra le esigenze sanitarie, che impongono il divieto di assembramento, e una ripresa economica delle tante attività commerciali che insistono sul territorio.  

L’ordinanza firmata, che entra in vigore da oggi e avrà durata fino al prossimo 7 giugno, prevede per i locali l’obbligo di chiusura mezzanotte, il divieto assoluto – tutti i giorni – dalle ore 21:30 alle ore 06:00 del giorno successivo di vendita e somministrazione alcolici a meno che non siano consumati all’interno del locale; divieto di vendita alcolici in bottiglia e lattine in contenitori di metallo; obbligo di vigilare e segnalare alle forze dell’ordine eventuali assembramenti.  Per tutti i cittadini, invece, è fatto divieto di consumare bevande alcoliche – dalle 21:30 alle 06:00 del giorno seguente – in aree pubbliche, all’aperto. 

Condividi
  • 56
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    56
    Shares
  • 56
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.