AGRIGENTO – Concorso “Olympieion”: celebrata la cerimonia di premiazione [FOTO][VIDEO]

Nella sede dell’Ordine provinciale degli Architetti, ha avuto luogo ieri pomeriggio la cerimonia di consegna dei riconoscimenti relativi al concorso “Olympieion”. Bandito per l’assegnazione di 3 premi alle migliori tesi di laurea in architettura redatte nel quinquennio 2004-2009 e riguardanti il comune di Agrigento, il concorso è stato indetto dallo stesso Ente, dal corso di Laurea Magistrale in Architettura di Agrigento e dall’Ordine degli Architetti P.p.c. di Agrigento.

Fin da piccoli, in questo bellissimo territorio, impariamo cosa sia la bellezza e quale l’importanza delle opere architettoniche che di sé danno sfoggio: ci siamo trovati spesso a collaborare con chi questa bellezza cerca di valorizzarla e, come in questo caso, con il Comune e l’Università abbiamo affidato a un concorso la possibilità di emergere per  alcuni giovani professionisti e le loro valide idee – ha detto il presidente del Consiglio dell’Ordine provinciale degli architetti, Giuseppe Mazzotta – Questa esperienza di collaborazione con l’Università ed il Comune dovrà ripetersi, per dare evidenza alle grandissime potenzialità intellettuali presenti nel nostro territorio”.

Il primo posto, ex aequo, è stato attribuito a Claudia Spadaro, con “Progetto di restauro e rifunzionalizzazione del Circolo Empedocle ad Agrigento”, e Alessandro Terrasi, con la tesi dal titolo “Il Palazzo Lo Iacono: Una nuova destinazione d’uso”. Il terzo posto è andato al lavoro di Giovanni Campanella e Giovanni Rizzo:“Agrigento anni ’30 – La casa del Balilla ed il Palazzo delle Poste”, mentre a Rosaria Capodici, con “Illuminazione museale: nuove soluzioni per il risparmio energetico e la salvaguardia delle opere d’arte”, ed a Sandro Badalamenti e Stefano Galvano, con “Riqualificazione urbana e recupero degli spazi aperti nel centro storico di Agrigento”, sono andati dei riconoscimenti per la qualità del lavoro svolto.

La cerimonia, ospitata nella sala conferenze dell’Ordine provinciale in via Gaglio, ha visto la partecipazione del presidente Mazzotta, del presidente del Corso di laurea in Architettura di Agrigento, Giuseppe De Giovanni, del consigliere Massimo Trapani, e dei componenti della giuria che nel 2009 giudicò gli elaborati: il sindaco Marco Zambuto, l’allora vicesindaco Massimo Muglia, nonché i referenti organizzativi, i docenti ed architetti Giovanni Francesco Tuzzolino, Teresa Cilona e Simona Sanzo. Ha coordinato i lavori l’architetto Alfonso Cimino.


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.