AGRIGENTO – Condannato il millantatore Ignazio Natalello

Il Tribunale di Agrigento, a conclusione del giudizio abbreviato, e a fronte della richiesta di condanna a 2 anni e 8 mesi, ha condannato a 2 anni e 2 mesi di reclusione l’agrigentino Ignazio Natalello, 60 anni, perché avrebbe tentato di estorcere denaro ad alcuni commercianti del Villaggio Mosè millantando di essere un esattore del boss detenuto, Gerlandino Messina. il boss empedoclino attualmente in carcere. Natalello avrebbe inserito della colla nelle serrature di 4 esercizi commerciali, e avrebbe anche telefonato ai commercianti per estorcere denaro. L’uomo è stato sorpreso ad intascare una busta con 300 euro. Accogliendo le istanze del difensore, l’avvocato Daniele Re, è caduta l’aggravante dell’ articolo 7, ossia l’aver agito con metodo mafioso.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.