AGRIGENTO – Consorzio Universitario, la Corte dei Conti condanna Joseph Mifsud

La Corte dei Conti ha condannato in contumacia, perché non si è mai presentato al cospetto dei giudici, l’ex presidente del consiglio di amministrazione del Consorzio universitario di Agrigento, Joseph Mifsud, a risarcire allo stesso Consorzio oltre 49.300 euro. Si tratta della cifra che comprende lo stipendio e l’indennità di risultato dell’ex segretario generale Giuseppe Vella, oggi a Palermo. Tale compenso, secondo i magistrati contabili, è stato non ancorato ad alcun parametro di riferimento e notevolmente superiore a quanto corrisposto al predecessore di Vella nell’incarico sia alla Provincia di Agrigento che al Consorzio universitario. Infatti, in sentenza la Corte dei Conti scrive testualmente: “Non sussistono dubbi quanto al rapporto di causalità tra la condotta del convenuto e il danno cagionato al Consorzio in quanto è stato il Mifsud, nella qualità di presidente, a formalizzare l’incarico al Vella individuandone anche la retribuzione. Altrettanto evidente è poi la natura gravemente colposa del comportamento del convenuto che, non solo ha tralasciato di considerare le fondamentali norme di legge in materia ma, anche da un punto di vista meramente fattuale, si è immotivatamente discostato dal compenso precedentemente liquidato per il medesimo incarico al predecessore del Vella”.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.