AGRIGENTO – “Continuava a perseguitare l’ex moglie dopo le violenze”, arrestato 73enne

Continuava a minacciare l’ex moglie con sms e messaggi intimidatori, nonostante le precedenti violenze. Così, adesso, per un 73enne modenese, ma che vive nel Napoletano, sono scattati gli arresti domiciliari dopo l’ennesima “vessazione” ai danni della ex, una 64enne agrigentina. 

Tutto comincia nel 2015, quando – ricostruiscono dalla polizia – la donna aveva denunciato il marito per molestie, nonostante sull’uomo pendesse già un provvedimento di ammonimento emesso dalla Questura di Agrigento nel settembre 2014. Nella denuncia, – fanno sapere dalla Squadra mobile – la donna accusava l’ex marito “di averla sempre picchiata e molestata, ma di avere evitato immediate denunce all’autorità per timore di ulteriori rabbiose e violente reazioni dell’uomo”.

Nel 2013, la donna così ha deciso di lasciare la casa dove viveva col marito per tornare ad Agrigento. Ma l’uomo, nel 2015, – ricostruiscono dalla polizia – “ha raggiunto la donna minacciandola verbalmente e tempestandola di sms e messaggi vocali dal tono inequivocabilmente intimidatorio”. Dopo ulteriori indagini, dunque, nel marzo del 2015, è stato emesso ai danni dell’uomo, un provvedimento di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna.

Ma dal momento che l’ex marito avrebbe continuato a molestare l’ex moglie, portandola ad ulteriori denunce, la misura cautelare è stata adesso inasprita, trasformandosi in arresti domiciliari, eseguiti dalla polizia

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.