AGRIGENTO – Cupa,Infurnari ci ripensa: Immordino e Di Maida rimangono nel Cda

Il commissario della Provincia Regionale, Benito Infurnari ci ripensa e conferma rappresentanti dell’ente in seno al consiglio di amministrazione del Cupa , la presidente , Maria Immordino, indicata dall’Ente quando era in carica Eugenio D’Orsi, ed anche Giovanni Di Maida, indicato sempre dalla precedente amministrazione provinciale. Infurnari aveva “liquidato” Immordino e Di Maida lo scorso 2 agosto ed oggi emana una nuova determina dove scrive di ” considerare priva di efficacia la precedente determinazione” che aveva fatto registrare l’intervento del rettore dell’Università di Palermo, Roberto Lagalla che ha chiesto spiegazioni al commissario Infurnari. La presidente Immordino, si era detta pronta ad adire le vie legali, penali, civili ed amministrative: “Quella nota è un atto illegittimo”, aveva dichiarato.

Plauso di Gallo (Pdl)

Il Commissario straordinario della Provincia Regionale di Agrigento, Benito Infurnari, ha riconfermato,  come rappresentanti dell’ Ente Provincia nel Consiglio di amministrazione del Consorzio universitario di Agrigento, la presidente, Maria Immordino, ed il vice presidente, Giovanni Di Maida, designati dalla Provincia sotto amministrazione del presidente D’Orsi e – secondo Infurnari –  per tale ragione, essendo cessato il mandato di D’Orsi, rimossi dall’ incarico lo scorso 2 agosto dallo stesso Infurnari che adesso, invece,  li ha riconfermati entrambi.

In proposito esprime soddisfazione il deputato nazionale del Popolo della libertà, Riccardo Gallo, che afferma : “la professionalità e il merito prescindono sempre dalle ragioni e dalle contingenze politiche. Giovanni Di Maida ha sempre testimoniato, fin dall’ insediamento, costanza e impegno nell’ ambito universitario agrigentino, e la riconferma da parte di Infurnari ne è evidente riconoscimento”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  • 0
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 0
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.