AGRIGENTO – Emergenza idrica nei comuni serviti dal Tre Sorgenti

Dopo settimane di assoluta inerzia, il Consorzio Tre Sorgenti ha comunicato che a partire da domani 18/12/2014 inizierà i lavori di riparazione della condotta idrica le cui falle hanno causato la grave situazione di emergenza idrica nei comuni  di Castrofilippo, Grotte, Naro, Racalmuto, Ravanusa, Canicattì e Campobello di Licata.

La Girgenti Acque per giorni ha lanciato allarmi ed appelli a tutte le istituzioni affinché prendessero provvedimenti per la mancata riparazione delle falle sulla condotta di adduzione da parte del Consorzio Tre Sorgenti, ente che gestisce in maniera del tutto illegittima l’acquedotto a totale discapito della popolazione agrigentina.

Girgenti Acque fin da subito aveva dato la disponibilità ad intervenire con i propri mezzi e il proprio personale.

L’inerzia e l’incapacità da parte del Consorzio Tre Sorgenti a gestire l’acquedotto continua a provocare disagi e disservizi all’utenza e determina uno spreco intollerabile di acqua con danni economici ed ambientali per tutta la collettività della Provincia di Agrigento.

Nei prossimi tre-quattro giorni sarà  assoluta emergenza nei comuni che non sono alimentabili da altri acquedotti e cioè Castrofilippo, Grotte, Naro, Racalmuto, in quanto l’interruzione sarà totale durante i lavori di riparazione.

Si tratta di una situazione incresciosa per far fronte alla quale Girgenti Acque per questi comuni si adopererà a garantire l’erogazione idrica ai servizi pubblici essenziali con proprie autobotti.

Per alleviare i disagi della popolazione Girgenti Acque distribuirà l’acqua anche nelle piazze con proprie autobotti.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.