AGRIGENTO – Emergenza rifiuti, Sindaco Firetto:”Bisogna intervenire un anno fa, politica schizzofrenica”

Le città siciliane continuano ad accumulare  rifiuti che non riescono a smaltire, i Sindaci devono renderne conto a turisti e cittadini. Ma fra i primi cittadini si pensa ad un’azione legale nei confronti della Regione, per chiedere il risarcimento dei danni. Il primo comune ad agire è quello di Agrigento, il Sindaco è Lillo Firetto, ex capogruppo dell’Udc all’ars. Sempre secondo il Sindaco di Agrigento, l’emergenza andava affrontata un anno fa , non certo chiudendo le discariche. Ma mi pare che si continuino a fare errori uno dietro l’altro. Non si può risolvere un’emergenza con un’ordinanza che va bene solo sulla carta, non può ordinare di fare la differenziata e pensare che cosi si risolve tutto. La fase transitoria andava gestita, le discariche non si possono chiudere senza sapere se le altre hanno capienza sufficiente. Assistiamo ad una politica schizzofrenica . Ato si , Ato no, poi le Srr, una nuova riforma  che è già stata modificata. Temi come questi, che comportano contratti pluriennali, richiedono  una programmazione seria e atti coerenti”. “Abbiamo fatto un esposto al Prefetto ma anche alla Procura della Repubblica per il risarcimento. Contestiamo l’ultima ordinanza. Agrigento è il primo Comune , altri si muoveranno”. E’ di tutto questo il Sindaco Lillo Firetto ne parla nella nostra trasmissione A tu per tu in onda oggi alle ore 15.45 e 20.10 su Studio 98.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.