AGRIGENTO – Esplosione nella riserva Macalube di Aragona, due indagati non rispondono ai pm

Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere Mimmo Fontana, presidente regionale di Legambiente e neo assessore del Comune di Agrigento, e Daniele Gucciardo, operatore della riserva Macalube di Aragona (Ag). 

Entrambi sono indagati per l’ipotesi di reato di omicidio colposo dopo l’esplosione, il 27 settembre scorso, di un vulcanello delle Macalube, ad Aragona, che costò la vita ai fratellini Laura e Carmelo Mulone, di 7 e 9 anni. Fontana, difeso dagli avvocati Luca Petrucci del foro di Roma e Diego Galluzzo del foro di Agrigento; Gucciardo dall’avvocato Daniela Ciancimino del foro di Agrigento e Luca Petrucci.

I due sono stati interrogati dal pm Carlo Cinque. Nel registro degli indagati è iscritto anche Francesco Gendusa, dirigente regionale responsabile delle aree protette, che verrà interrogato nei prossimi giorni.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *