AGRIGENTO – “Estorsione a disabili”, avvocatessa condannata

Il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Agrigento, Alfonso Malato, si era ritirato in camera di consiglio alle ore 11, cinque ore dopo, alle ore 16, la sentenza: condannate le sorelle Francesca e Concetta Picone : avvocato la prima: consulente fiscale di un patronato la seconda. Entrambe erano finite a processo per le ipotesi di reato di estorsione e tentata estorsione. La sentenza di condanna per l’avvocato Francesca Picone è stata di 4 anni: di un anno e 8 mesi (pena sospesa) invece per la sorella Concetta. Soddisfatta la Procura di Agrigento. Hanno annunciato , invece, che la sentenza verrà impugnata i legali difensori. Le due imputate sono state condannate anche a risarcire le particivili che sono state rappresentate dagli avvocati Salvatore Pennica, Arnaldo Faro e Giuseppe Arnone. Il giudizio si terrà però in sede civile ma, per intanto, dovranno liquidare una provvisionale di complessivi 50 mila euro. Condannate anche al pagamento delle spese, 2500 euro processuali. Il deposito delle motivazioni della sentenza averrà entro 90 giorni.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.