AGRIGENTO – Ex consigliere comunale indagato per truffa

E’ accusato di falso ideologico aggravato e truffa aggravata l’ex consigliere comunale di Agrigento, Giuseppe De Francisci di 35 anni. Secondo la Procura della Repubblica di Agrigento (procuratore aggiunto Ignazio Fonzo e sostituto procuratore Alessandro Macaluso, titolare del fascicolo), De Francisci, con la complicità di una familiare, Antonina La Mantia di 54 anni, presidente del Consiglio direttivo dell’associazione culturale DeMa production service, anche lei indagata, avrebbe falsamente attestato al Ministero del Lavoro e alla segreteria generale del Comune di Agrigento la sua assunzione quale dipendente, con il ruolo di direttore della stessa associazione, allo scopo di far versare al Comune la retribuzione e i ratei di Tfr alla DeMa per il pagamento di permessi retribuiti concessi per la partecipazione alle attività consiliari.
L’ammontare del denaro che viene contestato a De Francisci – secondo la Procura di Agrigento – è poco meno di 18 mila euro. I pm hanno anche chiesto al Gip del Tribunale di Agrigento, il sequestro dei beni per l’equivalente valore ai fini della confisca. Richiesta che il Gip ha respinto con la Procura che ha già presentato appello.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.