AGRIGENTO – Fantocci con vernice rossa. Kyenge contestata da Forza Nuova

Tre fantocci, gettati per terra e ricoperti di vernice rossa, sono stati ritrovati a pochi passi dall’ingresso del museo archeologico San Nicola, ad Agrigento.  

I fantocci sono ricoperti da volantini di contestazione, firmati “Forza Nuova” e indirizzati al ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge.

Al museo, nel pomeriggio, si terrà la consegna del trentasettesimo premio “Telamone per la pace” che quest’anno è stato assegnato proprio al ministro.

Nella scritta sui volantini incollati ai fantocci si legge: “L’immigrazione uccide. No ius soli. Kyenge dimettiti”, e chiude con la firma Forza Nuova.

Ad Agrigento la cerimonia prevede l’accensione del tripode dell’amicizia davanti al tempio della Concordia, e poi, nella sala Zeus del museo archeologico, la consegna dei riconoscimenti dell’associazione Cepasa di Agrigento, di cui è presidente Paolo Cilona.

 

Rimango sgomenta ad apprendere dell’inqualificabile gesto commesso da alcuni attivisti del movimento Forza Nuova della città di Agrigento nei confronti del ministro Cecile Kyenge. Un gesto di grandissima violenza simbolica che mal si sposa, invece, con la cultura dell’accoglienza e della tolleranza che fin dai tempi di Gellia caratterizza il popolo agrigentino. E’ quanto dichiara Maria Grazia Brandara del Consorzio Sviluppo e Legalità.

Al ministro Kyenge va la nostra totale vicinanza e l’invito a proseguire con forza nell’azione sin qui condotta sulla strada dell’integrazione che alcuni integralisti vogliono tentare di interrompere

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.