AGRIGENTO – Firetto per il momento non lascia l’Ars

Il neo Sindaco di Agrigento Lillo Firetto resterà anche deputato regionale “per il tempo necessario”. Ad annunciarlo è lo stesso ex capogruppo Udc, che nella serata dell’1 giugno aveva festeggiato un’elezione di prepotenza nella Città dei Templi. Alla fine degli scrutini ha consolidato un risultato di 16.594 voti, oltre 20 mila voti di lista, tenendo una distanza di 12 mila voti dal secondo, Silvio Alessi, il tanto “bombardato” candidato delle primarie di Agrigento 2020 e ad un abisso dagli altri 5 aspiranti sindaci.

“ Ci sono una serie di iniziative che stavo conducendo, degli atti ispettivi che mi ero impegnato a portare avanti, quindi, al momento, non credo proprio di dimettermi spiega Firetto. Del resto quanto tempo gli rimanga per scegliere tra due cariche che tra loro sono incompatibili non è nemmeno chiaro grazie all’assoluta mancanza di trasparenza garantita dai siti online della regione Siciliana. Dunque, Agrigento avrà almeno per un po’ di tempo un Sindaco-Onorevole. Quando il passo sarà compiuto, comunque, il posto di Firetto a Sala d’Ercole verrà preso da un altro agrigentino. Si tratta dell’ex assessore provinciale Gaetano Cani, il quale è al momento il primo dei non eletti. Intanto, Firetto, comincia a mettere piede a Palazzo dei Giganti. Lo ha fatto, ieri, nel contesto di alcune iniziative previste per il 2 giugno.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.