AGRIGENTO – Giudizio immediato per tunisino ritenuto Capitano peschereccio naufragato

La Procura di Agrigento ha chiesto il giudizio immediato per il tunisino Khaled Bensalem, 36 anni, ritenuto il ‘capitano’ del peschereccio con circa 500 migranti a bordo che il 3 ottobre 2013 fece naufragio davanti a Lampedusa, provocando la morte di 366 passeggeri. Gli sono contestati i reati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, naufragio e omicidio aggravato. La richiesta è del procuratore Renato Di Natale, dell’aggiunto Ignazio Fonzo e del sostituto Andrea Maggioni.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.